Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Lite tra i senzatetto, un sasso infrange parete del consorzio Torricelli

8 Dicembre 2018

author:

Bolzano. Lite tra i senzatetto, un sasso infrange parete del consorzio Torricelli

Un violenta lite è scoppiata ieri mattina all’uscita del centro Emergenza freddo recentemente aperto in via von Comini a Bolzano sud. Due senzatetto, un marocchino e un nigeriano, appena lasciato il dormitorio hanno iniziato a litigare. Passati in pochi minuti, dalle parole i due sono passati ai fatti, uno ha ferito con un coltellino l’altro, che per reazione gli ha risposto con un sasso. Il secondo ha schivato il sasso ed è fuggito. Il sasso è finito contro la parete in vetrocemento del Consorzio Torricelli proprio confinante con l’emergenza freddo. L’uomo ferito è stato medicato sul posto, è intervenuta la Polizia che ha identificato i due litiganti. Nell’edificio Torricelli hanno sede 32 aziende artigiane e risiedono dieci famiglie di artigiani. L’accaduto ha destato sconcerto preoccupazione sia per l’aspetto della sicurezza  che per quello del danno subito. Interviene Claudio Corrarati, presidente della CNA-SHV ricordando che proprio come associazione di categoria “avevamo chiesto al Comune che la struttura non venisse dotata di un servizio mensa, che l’accesso al centro venisse realizzato su via Volta e non su via von Comini, sulla quale gravitano quasi tutti gli ingressi del Consorzio Torricelli con le relative aziende insediate, oltre che degli edifici produttivi adiacenti, tutti peraltro dotati di alloggi di servizio in cui abitano diverse famiglie”. Oggi si è avuta la dimostrazione – continua Corrarati – che ci sono problemi di sicurezza e di ordine pubblico. Pretendiamo dal Comune, e dal nuovo assessore Juri Andriollo prossimo alla nomina, che chi gestisce il centro di accoglienza provveda anche alla sorveglianza nelle vie adiacenti alla struttura. La Pubblica amministrazione non può pensare che ogni mattina 40 imprenditori e relativi dipendenti debbano aver il timore di arrivare in azienda perché potrebbero aver subito danni nella notte. Tanto meno le famiglie che vivono negli alloggi di servizio devono avere il timore di uscire di casa. Infine, nessuno può pensare che ogni settimana le aziende debbano mettere le mani al portafogli per riparare i danni alle parti condominiali del Consorzio Torricelli.”

Foto. Facciata del Consorzio Torricelli, dove si vede il vetro infranto

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *