Giustizia Ultime Notizie

Bolzano. Giustizia, Leitner, reato di peculato c’è, di nuovo sotto processo

5 Novembre 2018

author:

Bolzano. Giustizia, Leitner, reato di peculato c’è, di nuovo sotto processo

La Cassazione ha accolto il ricorso della Procura generale contro l’assoluzione disposta in secondo grado.
Nuove difficoltà giudiziarie per l’ex consigliere provinciale dei Freiheitlichen Pius Leitner inquisito per peculato. In primo grado fu condannato per peculato a due anni di reclusione, pena sospesa, e poi assolto in appello perché “il fatto non sussiste”. La sesta sezione penale della Corte di Cassazione, che già aveva comunicato annullamento della sentenza di secondo grado, ha ora reso note le motivazioni della decisione. Sono due gli aspetti del reato di peculato che saranno presi in esame nel nuovo processo che si svolgerà davanti a una nuova sezione della Corte d’appello Il processo riguardava la gestione dei fondi al gruppo consiliare del partito in consiglio provinciale. La procura aveva contestato alcune spese considerate ingiustificate, tra cui un regalo di carattere erotico (sex toys) ad un membro del gruppo. Di qui i due anni di reclusione e il successivo ricorso in appello con l’esito della assoluzione. Questa sarebbe derivata dal fatto che la“distrazione” del denaro per fini illegittimi, sarebbe stata successivamente compensata con una contribuzione privatistica. Contro l’assoluzione segui il ricorso per Cassazione curato dal sostituto procuratore generale Donatella Marchesini i cui rilievi sono stati ritenuti fondati dai giudici della Suprema Corte. Il primo riguardava la natura stessa del reato di peculato contestato a Leitner. In secondo luogo i giudici hanno ritenuto del tutto ininfluente il fatto che l’imputato abbia versato sul conto del gruppo consiliare 78mila euro. “Si tratta – scrive la Cassazione – di un atto i liberalità che non può in alcun modo ritenere inesistente l’atto distruttivo comunque commesso”

Foto, Pius Leitner, a sinistra, ex consigliere provinciale

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *