Politica Ultime Notizie

Bolzano. Giunta provinciale, NO alle precondizioni Svp, così Salvini e Calderoli

28 Novembre 2018

author:

Bolzano. Giunta provinciale, NO alle precondizioni Svp, così Salvini e Calderoli

Il “codice di condotta” con le tre precondizioni, convivenza, autonomia, Europa, voluto dalla Svp come preaccordo per l’ingresso in giunta che ieri fino a mezzogiorno sembrava scontato , da ieri sera non lo è più. Riferisce il commissario locale Massimo Bessone che sia a Salvini che a Calderoli “questo sistema non piace”. L’ex ministro Calderoli, incaricato da Salvini di seguire le trattative per la formazione della giunta, ha avvertito ieri che Salvini e Calderoli non sono d’accordo particolarmente riguardo al metodo quanto mai insolito che presuppone questa procedura. “Noi della Lega non abbiamo mai dovuto sottoscrivere alcun codice prima di stringere accordi politici – riferisce Bessone -.E non lo faremo nemmeno ora. Un conto è firmare insieme ad un alleato un programma, altra cosa è dover sottostare a delle precondizioni. Si tratta dunque di una questione di principio. Possiamo anche restare all’opposizione. Se da un lato Bessone lascia intendere che la regia della trattativa dipende dai vertici romani, a livello locale, almeno fino a ieri, gli eletti in Consiglio apparivano orientati all’accordo. “Solo se saremmo in giunta evitermo la marginalizzazione e potremmo attuare i nostri programmi”, osservava infatti Carlo Vettori. Intanto oggi pomeriggio è previsto un incontro degli esponenti della Lega altoatesina per valutare la situazione.

Foto, Massimo Bessone, Commissario Lega Nord Alto Adige

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *