Economia Trasporti

Bolzano. Concessione A22, sempre più difficile

6 Novembre 2018

author:

Bolzano. Concessione A22, sempre più difficile

Niente fondi per tunnel e terza corsia, propongono i consiglieri regionali M5S
Altri scogli per la concessione di A22. La prima difficoltà è sorta dopo che il governo ha rivendicato la golden share nel consiglio di sorveglianza della società che gestirà l’Autostrada del Brennero. Ulteriori complicazioni sorgono per dissensi tra i consiglieri regionali pentastellati e il governatore trentino Fugatti. I consiglieri regionali Filippo Degasperi, Alex Martini e Diego Nicolini scrivono al ministro dei trasporti Danilo Toninelli chiedendo modifiche radicali nel contratto di concessione. Sarebbero da escludere i finanziamenti al tunnel del Brennero, la terza corsia e, stante l’esclusione dalla gestione dei comuni e delle camere di commercio, propongono l’elezione dei componenti del cda.
Toninelli, oltre al pressing della sua base locale, che motiva le richieste “per porre fine alle logiche da manuale Cencelli finora seguite”, deve fronteggiare ora il governatore trentino Fugatti, che sollecita la chiusura dell’accordo. Intanto incombe il rischio della gara europea, che è il vero rischio da scongiurare. Fugatti si è già sentito con Arno Kompatscher in vista della assemblea dei soci di Autobrennero che si terrà giovedì prossimo. Sarà quella l’occasione per concordare una strategia per tentare di chiudere la trattativa con il Ministero della infrastrutture e trasporti in tempo utile.

Foto, Stazione autodoganale del Brenner

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *