Cronaca Ultime Notizie

Arrestato autore di alcune rapine perpetrate all’interno di un parcheggio di Bolzano

27 Novembre 2018

author:

Arrestato autore di alcune rapine perpetrate all’interno di un parcheggio di Bolzano

Questa mattina il personale della Squadra Mobile ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Bolzano a carico di un cittadino tunisino, responsabile di diversi reati contro il patrimonio avvenuti tra agosto e ottobre.
Le attività di indagine, coordinate dalla Procura della Repubblica, sono scattate grazie alla denuncia di una giovane ragazza che, presso un parcheggio del centro di Bolzano, aveva subito l’aggressione dello straniero il quale, al fine di impossessarsi del telefono cellulare della vittima, l’aveva prima colpita con due pugni e, subito dopo, immobilizzata in modo da completare la sua azione criminosa. Dagli ulteriori accertamenti svolti era emerso che proprio tale soggetto, sempre in tarda serata e all’interno del parcheggio, si era reso responsabile di un’altra rapina ai danni di un uomo di circa 60 anni, bloccato e derubato del denaro che deteneva nel portafogli. Inoltre, attraverso i successivi accertamenti e la visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, gli uomini della Squadra Mobile sono riusciti ad attribuire al tunisino anche due furti subiti da alcuni esercizi pubblici commerciali situati in zona Don Bosco avvenuti durante il mese di agosto.
Lo straniero, già arrestato in passato dalla Polizia Municipale di Bolzano perché si era scagliato contro gli operatori che stavano procedendo ad un’attività di identificazione, oggi è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico. Gli Agenti oltre a sequestrare il coltello hanno denunciato il tunisino all’autorità giudiziaria per possesso ingiustificato. Inoltre, la Polizia ha accertato che allo straniero era già stato notificato un provvedimento di espulsione con relativo ordine del Questore di Bolzano di lasciare il territorio nazionale a cui non aveva ottemperato. Il tunisino di 35 anni è stato associato presso la casa circondariale di Via Dante a disposizione dell’A.G.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *