Politica Ultime Notizie

Pensioni. Gebhard/SVP – “quota 100 penalizza donne, occorrono misure compensative”

11 Ottobre 2018

author:

Pensioni. Gebhard/SVP – “quota 100 penalizza donne, occorrono misure compensative”

“Convido pienamente l’allarme del Presidente dell’Inps Tito Boeri in ordine alle conseguenze delle proposte di modifica del sistema previdenziale, così come delineate dalla Nota di aggiornamento al Def. In particolare si rischia una ulteriore penalizzazione per le donne che potrebbe derivare dal sistema ipotizzato per il superamento della legge Fornero, come denunciato da Boeri in audizione alla Camera sul Def”. È quanto dichiara Renate Gebhard, capogruppo SVP\PATT e presidente delle donne SVP.
” Boeri ha usato parole chiare. Le donne sono state indotte, con l’opzione donna, ad andare in pensione con una forte riduzione della loro pensione. Con la riforma ipotizzata dal governo gli uomini potranno accelerare la loro uscita dal lavoro senza alcuna penalizzazione. Anziché chiedere al Presidente dell’Inps di dimettersi -prosegue la Gebhard – sarebbe auspicabile, anzi è doveroso, che il governo affronti il problema. Come ha sottolineato Boeri l’introduzione di quota 100, per come è stata presentata, avrebbe quale esito quello di premiare quasi in 9 casi su 100 gli uomini. Come altre volte ho detto, ribadisco che per riconoscere il ruolo peculiare delle donne nel mondo del lavoro e per il loro ruolo nella famgilia, occorrono misure compensative, anche sotto il profilo previdenziale, che siano di sostegno e orientate ad una reale parità.
“Una concreta risposta e misura compensativa è contenuta in una mia proposta di legge, che ho ripresentato anche in questa legislatura, che prevede -ai fini pensionistici e previdenziali – il riconoscimento di contributi figurativi di un anno per ciascun figlio, sempre fino ad un limite massimo di cinque anni. L’on. Carfagna oggi è intervenuta sul medesimo punto. Auspico sottoscriva la mia proposta di legge per un comune impegno parlamentare a favore delle donne lavoratrici e madri”, afferma ancora la deputata in un comunicato.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *