Politica Ultime Notizie

L’Alto Adige ha bisogno di una scuola plurilingue

12 Ottobre 2018

author:

L’Alto Adige ha bisogno di una scuola plurilingue

I partecipanti intervenuti al flash mob organizzato dalle candidate dei Verdi Grüne Verc Laura Polonioli, Corinna Lorenzi, Chiara Rabini e dal più giovane candidato Zeno Oberkofler davanti alla Libera Università di Bolzano hanno urlato a gran voce al suono di campanelli e fischietti lo slogan „Scuola plurilingue adesso, facciamoci sentire“ in varie lingue.
La scelta di Piazza Università non è stata casuale perché proprio alla Libera Università di Bolzano è realizzato in buona parte quel modello di plurilinguismo che i Verdi Grüne Verc vorebbero vedere compiuto anche nelle scuole dell’obbligo della Nostra provincia.
La scuola plurilingue prospettata dai Verdi si propone come offerta aggiuntiva all’insegnamento in madrelingua e si articola in sezioni/classi plurilingui istituite in entrambe le scuole tedesca e italiana.
Una scuola plurilingue offre molteplici vantaggi per TUTTI: per coloro che sono già plurilingui – perchè valorizza e sostiene le lingue già conosciute, approfondendole – e per coloro che non sono ancora plurilingui, perchè aiuta a sviluppare quelle capacità comunicative che ancora non possiedono.
Non intacca il diritto all‘insegnamento nella madrelingua, ma crea quella libertà di scelta che una realtà sempre più variegata e globalizzata richiede.
Le famiglie, l’università trilingue, il mondo dell’economia, le amministrazioni pubbliche chiedono sempre più giovani preparati in piú lingue: la scuola plurilingue è il luogo naturale dove apprenderle e insieme praticare una vera convivenza, presupposto indispensabile per un’autonomia moderna e aperta che guardi all’Europa.
Durante il flash mob il più giovane dei candidati Zeno Oberkofler ha raccontato il suo sogno: „Voglio essere riconosciuto per quello che sono, plurilingue! Sia italiano sia tedesco!“

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *