Cultura & Società Spettacoli Teatro Ultime Notizie

“Con voce nuova_L’Inferno di Dante” al Teatro di Pergine

4 Ottobre 2018

author:

“Con voce nuova_L’Inferno di Dante” al Teatro di Pergine

Giovedì 11 ottobre 2018 alle ore 20.45 al Teatro di Pergine prosegue il cartellone teatrale di ScenaTrentina con la compagnia Emit Flesti che presenta uno spettacolo classico ma in una nuova veste: si tratta di Con voce nuova_L’Inferno di Dante, uno spettacolo accessibile sia ai sordi che agli udenti.

L’11 ottobre 2018 al Teatro di Pergine alle ore 20.45 la compagnia Emit Flesti propone quindi qualcosa di nuovo da vedere e un nuovo linguaggio da comprendere: il linguaggio dei segni attraverso lo spettacolo Con voce nuova_L’Inferno di Dante.
L’iniziativa è stata realizzata con il contributo di Regione Trentino/Alto Adige, Provincia Autonoma di Trento, Fondazione Caritro ma anche con la collaborazione di Ridisegnando (associazione onlus per la promozione della lingua dei segni italiana e del bilinguismo).
L’Inferno di Dante è un progetto artistico, culturale e sociale: non è solo uno spettacolo. Con voce nuova rappresenta una vera e propria sfida, quella di rendere la pièce fruibile a un pubblico più ampio che comprenda non solo gli udenti ma anche e soprattutto i sordi.
La lingua dei segni viene vista nello spettacolo come un punto di contatto tra due mondi, una nuova lingua, generata attraverso la condivisione di un linguaggio comune che aiuti ad abbattere le barriere rendendo all’arte quel carattere di inclusività che le appartiene. Lo spettacolo è il frutto di un desiderio, da parte della compagnia, di trasformare quello che è comunemente visto come un ostacolo, ovvero l’impossibilità di comunicare, in uno stimolo. La scelta del titolo Con voce nuova, è in questo caso emblematica in quanto sottolinea la novità di questo percorso artistico, nel suo modo di comunicare che non punta sulla parola ma sulla gestualità e inoltre è uno spettacolo che non vuole limitarsi a un’attività di sensibilizzazione sul tema della sordità, bensì nel desiderio di spingersi oltre e puntare all’integrazione. È una produzione teatrale che ha una duplice valenza: sociale e artistica, non solo teatrale, ma anche letteraria. Il testo scelto è, infatti, un’opera connotata da una forte universalità: la Divina Commedia.
Il corpo e il gesto diventano il luogo di un incontro in cui ricercare e condividere la propria individualità, le esperienze, le proiezioni emotive e mentali, stimolando la creazione di un codice di comprensione e scambio universale. Il risultato è uno spettacolo unico che nasce e trae linfa dal lavoro collettivo, dove attori e danzatori danno vita sul palcoscenico a un’interpretazione nuova dei quadri dell’Inferno dantesco.

COMPAGNIA
EMIT FLESTI un nome enigmatico per una delle prime compagnie teatrali della città di Trento, nata già nella primavera del 1996 e occupatasi fin dall’inizio sia di produzione teatrale che di formazione. Come tutte le realtà culturali anche Emit Flesti negli anni è cambiata, ha raccolto gli stimoli esterni, si è plasmata grazie a tutti i professionisti che hanno collaborato alle attività proposte. Oggi Emit Flesti è un’Associazione Culturale che si occupa di Formazione, sia teatrale sia aziendale, e di produzione teatrale, collaborando anche con altre realtà presenti sul territorio provinciale e nazionale: enti, aziende, istituzioni, scuole e associazioni.

Con voce nuova_L’inferno di Dante, giovedì 11 ottobre 2018 ore 20.45 – Teatro di Pergine
da un’idea di Filippo Calcagno
regia Alessio Dalla Costa
con Maria Vittoria Barrella, Filippo Calcagno, Filippo Porro
voci di Annalisa Morsella e Alessio Dalla Costa
coreografie di Silvia Dezulian
scenografie di Gelsomina Bassetti
traduttrice di Lingua dei Segni Italiana Daniela Franco
produzione Emit Flesti
Il progetto è patrocinato dall’Ente Nazionale Sordi (ENS), nello specifico dalla sezione di Trento con la collaborazione di Ridisegnando – associazione onlus per la promozione della lingua dei segni italiana e del bilinguismo
Partner del progetto Ens, Ridisegnando, Lavisana, Cantine Lavis

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *