sindacale Ultime Notizie

Cgil Alto Adige festeggia i 90 anni del partigiano e sindacalista Passoni

10 Ottobre 2018

author:

Cgil Alto Adige festeggia i 90 anni del partigiano e sindacalista Passoni

La Cgil dell’Alto Adige festeggia i 90 anni di Giacinto Passoni. Nato a Monza nel 1928 è stato tra i fondatori del Patronato Inca in Alto Adige ed è ancora attivo all’interno del Patronato di Bolzano come collaboratore volontario dell’area tutela salute e sicurezza sul lavoro. Passoni, partigiano combattente nei reparti Gap in Brianza, è stato insignito anche della Medaglia della Liberazione in occasione della ricorrenza del 70esimo anno della Liberazione.
Durante la festa, il segretario della Cgil altoatesina, Alfred Ebner ha sottolineato i valori della lotta partigiana e della stagione della Resistenza con la successiva conquista della Repubblica e della Carta Costituzionale: “La sconfitta del nazifascismo nel nostro Paese è stata anche e soprattutto una battaglia di civiltà e di emancipazione democratica. Bisogna tenere costantemente alta la guardia per difendere ed espandere la democrazia, la pace, la giustizia sociale e il lavoro. La Cgil, nella quale Passoni è attivo tutt‘ora, era e rimane un baluardo contro ogni forma di intolleranza e violenza. Il mondo del lavoro e la sua rappresentanza possono svilupparsi solo dove esiste la democrazia e il rispetto delle opinioni altrui”.
Passoni, con i suoi 90 anni portati splendidamente, ha ricordato come sia necessario trasmettere la memoria di quella stagione straordinaria anche ai più giovani, affinché possano utilizzare la forza della loro giovane età per sconfiggere nel mondo e in Europa gli attacchi alla democrazia. “Le destre politiche vecchie e nuove – ha ricordato anche Ebner – si stanno espandendo, con il grande pericolo di alimentare il populismo per portare avanti posizioni fasciste e razziste. E non sottovalutiamo poi i fenomeni preoccupanti, come la costruzione di nuovi muri e il dramma del fenomeno migratorio”.
In conclusione alla giornata di festa, il segretario Ebner, davanti a numerosi collaboratori della Cgil, accorsi da tutto l’Alto Adige per festeggiare Passoni, ha ricordato le parole di Tullio De Mauro: “Se pochissimi sanno e tanti non sanno, la società non può che finire con l’essere diseguale, ingiusta, insopportabile da vivere”.
Giacinto Passoni – Dal 1948 al 1950 è stato il direttore del Patronato Inca di Monza, dal 1950 al 1953 è stato poi stato trasferito all’Inca di Como. A Bolzano ha ricoperto il ruolo di direttore del Patronato Inca dal 1953 al 1994 e si è sempre impegnato a garantire l’assistenza qualificata e gratuita, necessaria per ottenere le prestazioni previdenziali e socio-assistenziali ai cittadini.

In foto: Passoni e Ebner.  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *