Politica Ultime Notizie

Bolzano. Maggiore controllo sui consumi dei singoli edifici attraverso l’installazione di più contatori

1 Ottobre 2018

author:

Bolzano. Maggiore controllo sui consumi dei singoli edifici attraverso l’installazione di più contatori

Lunedì primo ottobre alla consueta conferenza stampa settimanale il sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi ha illustrato quanto deciso dall’Esecutivo cittadino. Come riferito da Caramaschi la Giunta in apertura di seduta ha analizzato il rapporto annuale sui consumi energetici del Comune riferiti al 2017. L’amministrazione cittadina si è data da anni l’obiettivo di ridurre i consumi energetici e le relative emissioni di CO2. Nel rapporto predisposto dall’Ufficio Geologia, Protezione civile ed Energia del Comune, oltre alla descrizione dei consumi energetici di riscaldamento ed elettricità, viene proposto un confronto dei consumi riferito agli anni precedenti. Tra i vari dati si rileva che i consumi del 2017 risultano diminuiti del 10% rispetto al 2010 passando da 58.230 MWh a 52.805 MWh. Questo grazie ad una serie di misure ed interventi volti a contenere e diminuire i consumi (cappotti termici, infissi, standard casaclima, ecc.). Vi è infatti, rispetto al passato, maggiore attenzione agli aspetti di riqualificazione energetica durante le fasi di ristrutturazione/manutenzione straordinaria degli edifici comunali, così come un maggiore controllo sui consumi dei singoli edifici attraverso l’installazione di più contatori. Infine un’analisi più attenta dei livelli di comfort negli edifici più energivori per una migliore gestione dell’impianto stesso (es. evitare temperature eccessive in inverno). Il Sindaco ha citato come esempio i lavori di risanamento energetico della scuola media L. da Vinci che, grazie al nuovo cappotto termico e alla sostituzione degli infissi, ha visto ridursi i consumi del 55% rispetto al passato.
L’Esecutivo cittadino ha disposto la surroga di alcuni consiglieri in altrettante commissioni consiliari. Per quanto riguarda la ristorazione scolastica, approvata la spesa per servizio mensa per le scuole elementari Rosmini e Gries presso il convitto provinciale “D. Chiesa” – (70.000 Euro). L’esecutivo ha preso atto del rinnovo del contratto collettivo intercompartimentale per il personale dirigenziale con la determinazione dell’indennità di posizione sottoscritto lo scorso 10 agosto. Inoltre sono stati banditi una serie di concorsi pubblici per titoli ed esami per il conferimento di: 9 posti di farmacista con contratto a tempo indeterminato (9a qualifica funzionale) con rapporto di lavoro a tempo pieno (38 ore settimanali); 2 posti di assistente amministrativo con contratto a tempo indeterminato (6a qualifica funzionale) di cui 1 posto con rapporto di lavoro a tempo pieno (38 ore settimanali) e 1 posto con rapporto di lavoro a tempo parziale (23 ore settimanali); 1 posto di operaio altamente specializzato con contratto a tempo indeterminato (5a qualifica funzionale) con rapporto di lavoro a tempo pieno (38 ore settimanali). La Giunta ha anche autorizzato la stipula di concessioni-contratto con la UISP per l’utilizzo come sede degli immobili di via Dolomiti 14 e l’associazione “Porte Aperte” per l’utilizzo di due locali siti in piazza Gries 18 (Casa Altmann).
Per quanto concerne le attività per il gemellaggio Bolzano-Erlangen la Giunta ha stabilito il programma. Una delegazione del capoluogo andrà nella cittadina tedesca nel prossimo mese di novembre per presentare ufficialmente il gemellaggio e sottoscriverlo formalmente anche di fronte al Consiglio comunale della Città tedesca concordando un primo programma di attività per il 2019- 2020. Bolzano ed Erlangen, sono due città accomunate da una figura storica di grande importanza per la società contemporanea, quale Josef Mayr-Nusser, martire e vittima del nazismo, nato a Bolzano nel 1910 e morto ad Erlangen nel 1945, beatificato nel marzo del 2017. L’atto di gemellaggio è stato firmato lo scorso 14 giugno in Consiglio comunale. In questa occasione una delegazione della città germanica, guidata dall’Oberbürgermeister Florian Janik, è stata ospite del capoluogo per incontrare i rappresentanti di diverse istituzioni nel campo culturale, sportivo, formativo, sociale e scientifico con cui prendere contatto ai fini di elaborare un programma di attività di gemellaggio.
La Giunta si è espressa favorevolmente alla concessione di un contributo all’ “Associazione Nazionale Ex Deportati” nei campi nazisti A.N.E.D. per il progetto “I nomi dei deportati nel Lager di Bolzano” che il Sindaco presenterà prossimamente nel dettaglio. Si tratta di un aggiornamento degli studi dedicati al Lager di Bolzano, al fine di fornire un elenco dei deportati transitati nella struttura di via Resia. Rispondendo alle domande dei giornalisti sulla questione sicurezza nel centro sportivo di Maso della Pieve, il Sindaco ha ricordato che: “La Sportcity è da anni in affanno per una struttura obsoleta, forse realizzata non al meglio e che necessita dunque di interventi importanti di riqualificazione. Entro la fine dell’anno, grazie ad una disponibilità di circa 400.000 Euro, realizzeremo interventi tampone per la recinzione esterna e altre opere (risanamento intonaci, spogliatoi, ecc.). Poi -ha aggiunto Caramaschi- bisognerà però pensare con il bilancio 2019 a finanziare interventi strutturali importanti, che potranno concretizzarsi per un risanamento generalizzato della struttura, causa i tempi della burocrazia, non prima di due anni. Insieme a questo è già previsto il rifacimento della piscina coperta. Quella vecchia sarà demolita, al suo posto sarà realizzata una nuova”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *