Politica Ultime Notizie

Alto Adige. Proiezione film Stefano Cucchi in collegamento telefonico con la sorella e l’avv. Anselmo

12 Ottobre 2018

author:

Alto Adige. Proiezione film Stefano Cucchi in collegamento telefonico con la sorella e l’avv. Anselmo

“Vereinte Linke Sinistra unita” proietta il film a Merano.

Stefano e Ilaria sono fratello e sorella. Vivono a Roma. In piena notte il 15 ottobre del 2009 Stefano viene portato in prigione, accusato di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Una settimana dopo Stefano muore. La vicenda di Stefano è la vicenda di ognuno di noi. La sua pelle è la nostra pelle e quella portata avanti coraggiosamente, contro tutto e tutti, dalla sorella Ilaria è una battaglia di civiltà per scoprire la verità. Cosa è successo durante quella settimana in carcere e in ospedale? Come mai il volto e il corpo di Stefano erano ricoperti di ferite completamente tumefatte? Possiamo fidarci di un mondo, di una società, in cui una persona, anche sospettata di qualsivoglia reato, fermata dalla Polizia o dai Carabinieri, non viene tutelata e la sua vita vale così poco da poter essere cancellata nel silenzio e nell’indifferenza generale?
Risponde negativamente a questa domanda Vereinte Linke / Sinistra Unita che ha deciso di proiettare il film ‘Sulla mia pelle’ La pellicola, di Alessio Cremonini (2018), racconta l’ultima settimana di vita di Cucchi ed è appena stato presentato come film d’apertura della sezione “Orizzonti” alla 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Durante la proiezione del film martedì 16 ottobre alle ore 20.00 presso la sala civica di Merano si parlerà in collegamento telefonico con Ilaria Cucchi e con l’avvocato Fabio Anselmo.
La pellicola ha già riscosso enorme clamore nelle numerose proiezioni clandestine in diverse città italiane. Dal 12 ottobre, in collaborazione con l’associazione Stefano Cucchi onlus, sono possibili proiezioni pubbliche gratuite. Il processo sul drammatico caso Cucchi è ancora in corso e anche per questo il film si astiene dal dare risposte processuali e sospende il giudizio. “Forse proprio per questo interpella ancor di più le nostre coscienze – leggiamo nel comunicato di “Vereinte Linke Sinistra unita” che presenta l’iniziativa, che conclude con l’esortazione – “a non dimenticare la nostra umanità e perché la battaglia di Ilaria per la giustizia è e sarà sempre anche la nostra battaglia”.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *