Cultura & Società Ultime Notizie

Trentino. The Rotary International Foundation in visita a Casa “Sebastiano”

27 Settembre 2018

author:

Trentino. The Rotary International Foundation in visita a Casa “Sebastiano”

Saranno in visita a Casa “Sebastiano” a Coredo, la prossima settimana, i referenti della Fondazione Rotary International, che ha finanziato la Stanza Multisensoriale Interattiva, prima in Italia, destinata all’integrazione nei percorsi educativi e riabilitativi delle ragazze e dei ragazzi con autismo. L’innovativo progetto era stato selezionato nel bando 2017 dalla Fondazione Rotary International tra le migliaia di richieste provenienti dagli oltre 35.000 club Rotary in tutto il mondo, superando un complesso iter di valutazione.
Il dott. John Philip, medico chirurgo ora in pensione, si tratterrà un paio di giorni per conoscere Casa “Sebastiano” e le istituzioni cui fa riferimento e relazionerà alla “casa madre” in merito alla nostra realtà.
La visita aperta alle istituzioni ed alla stampa è fissata per il prossimo martedì 2 ottobre alle ore 10:00 circa.
Siamo con piacere ad invitarvi ad intervenire a questo momento di carattere internazionale, che proietta il Trentino all’avanguardia nel mondo della tecnologia e della ricerca nell’ambito del trattamento dei Disturbi dello Spettro Autistico.
La Stanza Multisensoriale Interattiva sarà inoltre oggetto di studio da parte del Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive dell’Università degli Studi di Trento che condurrà uno studio di ricerca, finanziato dagli stessi club rotariani trentini, che indagherà questo nuovo approccio di lavoro con i soggetti con ASD per validare “scientificamente” un programma di intervento terapeutico non solo con i bambini ma anche con gli adolescenti e giovani adulti che saranno ospiti del centro a carattere semi-residenziale con i quali l’obiettivo è quello di diminuire la frequenza e la gravità dei sintomi per ottenere miglioramenti nelle competenze specifiche. La ricerca avrà ricadute sul piano teorico e pratico nel fornire un nuovo protocollo di intervento riabilitativo per i soggetti con Disturbi dello Spettro Autistico. È auspicabile inoltre che tale strumento possa fornire importanti suggerimenti per interventi anche con soggetti che presentano altre patologie (es. Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ritardo mentale ecc.).
L’organizzazione Rotary International finanzia progetti umanitari ed educativi, perseguendo la propria mission di aiutare il prossimo in programmi internazionali. “Servire al di sopra di ogni interesse personale” è il motto ufficiale del Rotary e ne esprime in modo conciso la filosofia.
Giovanni Coletti, il presidente della Fondazione Trentina per l’Autismo, in occasione dell’inaugurazione del centro specialistico per l’autismo era stato insignito del massimo riconoscimento rotariano: il “Paul Harris Fellow”, istituito nel 1947 alla morte del fondatore del primo Rotary club nel 1905 a Chicago. Esso viene assegnato a chi si sia distinto per l’impegno di servizio in iniziative umanitarie, sociali o culturali.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *