Arte Cultura & Società Ultime Notizie

Merano Arte, Talk sulla terrazza con Diego Marcon

4 Settembre 2018

author:

Merano Arte, Talk sulla terrazza con Diego Marcon

L’artista Diego Marcon, in una conversazione con Christiane Rekade, parlerà del suo video Il malatino, commissionato e prodotto dal MiBAC (Ministero dei Beni Culturali) e da AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani) e di altri suoi precedenti film e lavori di videoanimazione.
Le opere di Diego Marcon – che ha studiato montaggio alla Scuola Civica di Cinema, Televisione e Nuovi Media di Milano e Arti Visive e dello Spettacolo all’Università IUAV di Venezia – si pongono ai confini tra cinema e arti visive e sono caratterizzate dall’utilizzo sia del video sia della pellicola nei formati 35mm, 16mm e Super8. L’artista esplora le potenzialità dei media utilizzando diverse tecniche, ad esempio intervenendo direttamente sulla pellicola con la pittura e l’incisione.
Il malatino è un classico cartone animato in cui viene mostrato un bambino malato a letto. L’unico movimento riconoscibile nella scena è quello del suo respiro affannoso. Con pochi elementi Diego Marcon riesce a creare una situazione incredibilmente coinvolgente e intensa. Questa intensità, che deriva da una concentrazione su rappresentazioni e movimenti essenziali, caratterizza diversi suoi lavori, capaci di catturare l’osservatore con storie semplici e elementari.
Il Malatino è nato nell’ambito del progetto Museo chiama Artista, il cui intento è quello di sostenere il sistema del contemporaneo in Italia attraverso la commissione di nuove opere presentate all’interno della rete museale.
È stato presentato per la prima volta al PAC di Milano da Diego Sileo, che ha curato il progetto, e viene ora proposto dai musei associati AMACI seguendo un programma itinerante.

Merano Arte
Portici 163, 39012 Merano
05 settembre 2018, ore 21:00
In lingua italiana.
In caso di maltempo l’incontro si terrà nella Sala Cassa di Risparmio di Merano Arte.

In foto: Il malatino di Diego Marcon, 2017.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *