Editoriali Ultime Notizie

Mario mani di forbice: l’arte che diventa brand

4 Settembre 2018

author:

Mario mani di forbice: l’arte che diventa brand

L’arte ha molteplici forme, è presente un po’ ovunque e non risparmia i mestieri. In questo caso “l’arte di tagliar capelli e pensar acconciature” è ben presente nelle mani di Mario Baietta, giovane ragazzo bolzanino che ha portato la sua passione ad essere il proprio lavoro. Nato e cresciuto nel negozio di mamma Pina, Mario ha fatto un passo in più, ovvero è riuscito ad esportare il proprio lavoro al di fuori dei confini bolzanini. Imprenditore di nuova generazione ha creato un brand (MB) associato alla sua attività. Questo la portato ad acconciare personaggi come Karina Cascella (Uomini e Donne) e Giulia De Lellis (Grande Fratello) e molti altri che potete scorrere sul profilo Instagram (mariobaietta) di Mario, che conta più di 21000 follower. I social hanno veicolato il brand di Mario Baietta che a Bolzano ormai ha ben pochi rivali. Numerosissime le persone che s’affidano alla sua arte, dalle modelle per book, a professionisti di vari settori passando per gente comune e clienti storici. Mario Baietta è un marchio imprenditoriale e digitale, i social infatti rappresentano nell’economia moderna un buon 30% di successo sul mercato. Nello specifico il target d’età 15-30 di fatto visiona prodotti al 90% partendo dai social, fondamentale puntarci nel modus corretto. Mario però non scorda da dove è partito, ovvero dai sacrifici di Pina Balsano (in foto), la sua mamma. Il racconto dei suoi esordi è infarcito dalla sapiente guida della mamma, questa parte sensibile emerge tutta nella presentazione del brand di Mario, che risulta moderno ma in simbiosi a quell’impresa di famiglia a cui l’Italia deve le sue fortune in ambito economico. La microimpresa “di famiglia”è una storia italiana che esprime qualità e passione, fornisce prodotti d’ottima fattura ed esalta le caratteristiche della manifattura nostrana : creatività e genialità. Quando ti siedi sulla poltrona di Mario fai un percorso, non sei un numero a cui fa fatto un taglio, il cliente si sente unico, il lavoro è ad hoc e varia da persona a persona, il taglio non è standard ma segue la specificità del singolo. Il brand social fa il resto. Passione, organizzazione, talento e storia famigliare diventano un paradigma vincente che Mario ha esportato fuori città. Il lavoro di Baietta è sempre “live” sui social, molteplici i video in cui taglia e acconcia. In parallelo un successo social che lo ha portato a fare il testimonial, l’influencer e l’ospite in radio (m2o). Questa storia rappresenta il nuovo modo di far microimpresa (con prospettive d’espansione) partendo dal proprio talento, una sorta di startup del taglio in questo specifico caso. Ma tra numeri, social e successo, Mario ci riporta in quasi ogni sua frase all’origine: i sacrifici di sua mamma e suoi. La vera azienda di successo non dimentica mai la propria origine, la propria passione, in questo caso incarnata da mamma Pina ed abbracciata, come in una fiaba cinematografica di Tim Burton, dal figlio Mario.

Giornalista pubblicista, originario di Bolzano si occupa di economia, esteri, politica locale e nazionale
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *