Cultura & Società Ultime Notizie

Inaugurato il nuovo stabilimento GKN di Monguelfo, l’impianto più moderno al mondo per la produzione di doppi giunti cardanici

29 Settembre 2018

author:

Inaugurato il nuovo stabilimento GKN di Monguelfo, l’impianto più moderno al mondo per la produzione di doppi giunti cardanici

Continua senza sosta lo sviluppo del Gruppo GKN in Val Pusteria. Un’altra pietra miliare di questo processo di crescita è stata posata sabato a Monguelfo con l’inaugurazione di un nuovo stabilimento alla presenza di numerosi esponenti del mondo economico e politico altoatesino, a cominciare dal presidente della Giunta provinciale nonché assessore all’economia Arno Kompatscher. Il nuovo polo produttivo è l’impianto più moderno al mondo per la produzione di doppi giunti cardanici.

A distanza di un anno esatto dall’inaugurazione dello stabilimento GKN Sinter Metals di Campo Tures, che andava ad aggiungersi alle due sedi produttive di GKN Sinter Metals e GKN ePowertrain a Brunico, la presenza del Gruppo GKN in Val Pusteria si è arricchita di un nuovo stabilimento GKN Off-Highway Powertrain aperto a Monguelfo.
“La nostra azienda GKN Off-Highway Powertrain è leader mondiale nella produzione di sistemi di trasmissione per macchine destinate all’agricoltura e all’edilizia. Dal bozzetto alla produzione in serie ci occupiamo dell’intero ciclo vitale dei nostri prodotti: vendita, sviluppo, test e prove”, ha detto durante la cerimonia di inaugurazione il direttore Andreas Kaufmann, per poi aggiungere che “un trattore su due con motore a trazione integrale è dotato di due giunti cardanici prodotti a Brunico”.
Wolfgang Lemser, CEO di GKN Off-Highway Powertrain, ha sottolineato che “a Monguelfo è stata realizzata la fabbrica di alberi cardanici doppi più moderna al mondo. Chi lavora qui può essere orgoglioso del proprio lavoro e anche noi continueremo a puntare sui prodotti che escono da questo stabilimento, grazie ai quali negli ultimi anni abbiamo registrato una crescita di oltre il 20 per cento”.
Come in occasione dell’ampliamento di Campo Tures, anche per il nuovo polo produttivo GKN di Monguelfo è stato utilizzato un capannone industriale esistente (ex ditta Alpi), adeguatamente ristrutturato e adeguato alle moderne esigenze di un’azienda come la GKN.
Arno Kompatscher, presidente della Giunta provinciale nonché assessore all’economia, ha elogiato la GKN per il significativo contributo fornito alla crescita economica della Val Pusteria: “Qui si sente la presenza di un fortissimo spirito innovativo, già proiettato nel futuro. È emozionante vedere come i giovani che lavorano qui abbiano la straordinaria opportunità di partecipare allo sviluppo tecnologico globale. La Val Pusteria sta diventando sempre più un centro di ricerca e innovazione nel settore dell’automotive, in cui crede fortemente anche la Provincia come dimostra la creazione a Brunico del NOI Automotive Center”.
L’entrata in funzione del nuovo stabilimento di Monguelfo segna una tappa fondamentale della GKN ePowertrain di Brunico verso un ambizioso obiettivo: diventare il centro di competenza nel settore della mobilità elettrica. “Gli ampi spazi a disposizione ci permetteranno di ricavare camere bianche per l’assemblaggio di sistemi di trazione elettrica, realizzate secondo i dettami del concetto di Industria 4.0. Grazie alla straordinaria capacità innovativa dei suoi dipendenti, il polo produttivo di Brunico è riuscito a mettersi in grande evidenza nel settore dell’elettromobilità ricevendo riconoscimenti anche in campo internazionale”, ha ricordato Peter Mölgg, CEO di GKN ePowertrain nonché responsabile a livello mondiale dello sviluppo della mobilità elettrica all’interno del Gruppo GKN: “Adesso potremo implementare la nostra crescita nella nuova area di attività e compiere quegli investimenti necessari per garantire il futuro a tutti i nostri stabilimenti. In quest’ottica accogliamo con piacere la nascita dell’Automotive Center di Brunico, dove oltre a svolgere ricerca congiunta avremo anche una struttura a disposizione della nostra università che va a integrare e completare il quadro generale”.
Dopo la cerimonia di inaugurazione lo stabilimento di Monguelfo ha aperto le proprie porte alla cittadinanza. Il programma allestito per i visitatori prevedeva la visita guidata dell’impianto con illustrazione del ciclo produttivo, intrattenimento per bambini, stand gastronomici e contorno musicale.

In foto il taglio del nastro con da sinistra: Peter Oberparleiter, Arno Kompatscher, Andreas Kaufmann, Peter Mölgg, Heike Kellermann, famiglia Hollmann, Albin Schwingshackl e Wolfgang Lemser.  

 

 

 

 

One Comment
  1. Ali javed

    Sto cercando lavaro

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *