Cultura & Società Ultime Notizie

Il 57° convegno internazionale dell’Istituto Rosmini di Bolzano sarà dedicato all’esame del tema del “terrorismo”

25 Settembre 2018

author:

Il 57° convegno internazionale dell’Istituto Rosmini di Bolzano sarà dedicato all’esame del tema del “terrorismo”

Il 57° convegno internazionale dell’Istituto Rosmini di Bolzano sarà dedicato all’esame del tema del “terrorismo”, per i profili giuridici, filosofici, storici e politici che lo possono configurare con l’intento di far meglio comprendere le ragioni, le caratteristiche e le condizioni che lo hanno contraddistinto nel corso storico e nell’età contemporanea.
Il problema del terrorismo costituisce un tema rilevante sia per i profili teorici che si prospettano sia per molti aspetti che incidono sulla vita collettiva dei popoli. Il convegno intende proporre una riflessione a tutto campo, tenendo conto dei vari e complessi profili che incidono su di una tale tematica. Le personalità invitate e gli studiosi che svolgeranno relazioni ed interventi provengono da vari Paesi europei e sono tutti di elevata qualificazione. I relatori che si alterneranno durante i lavori e coloro che prenderanno la parola nel corso dei dibattiti, perciò, potranno fornire all’uditorio un contributo importante per l’approfondimento del problema generale che i diversi Stati oggi si trovano ad affrontare e che, in particolare, ha coinvolto direttamente anche il nostro Paese e, con effetti talora devastanti, altri Stati a noi vicini facenti parte dell’Unione Europea. Muovendo dalla definizione e dalle caratteristiche del terrorismo saranno presi in esame i profili giuridici, filosofici, storici e politici e le concrete applicazioni che se ne possono trarre.
La sessione inaugurale del convegno si terrà presso la Sala di Rappresentanza del Comune di Bolzano in Vicolo Gumer giovedì 4 Ottobre dalle ore 15.30. Sono previsti i saluti del Presidente dell’Istituto prof. Michael Rainer e del Direttore prof. Giovanni Cordini e della prof.ssa Corinne Mellul, Senior Adviser della Féderation Internationale des Universités Catholiques (Parigi) e della Presidente della Libera Università di Bolzano prof.ssa Ulrike Tappeiner. Seguiranno i saluti delle Autorià presenti e l’intervento del Ministro dell’Interno della Repubblica Italiana on. Matteo Salvini.
La prima sessione, che avrà svolgimento subito dopo la seduta inaugurale lo stesso giorno giovedì 4 Ottobre alle ore 16.30 nella Sala di rappresentanza del Comune di Bolzano e vedrà intervenire autorevoli relatori come il Giudice della Corte Penale Internazionale dott. Cuno Tarfusser e i prof. Danilo Castellano e Gian Pietro Calabrò. Seguirà il dibattito.
Il giorno seguente venerdì 5 Ottobre presso l’Aula Magna della Libera Università di Bolzano sono previste due sessioni dedicate ai profili giuridici (“Terrorismo: diritto e Costituzioni”) alle ore 9.30 con i prof. Miguel Ayuso e Carlos Pérez del Valle (Spagna), Jerzy Ochmann (Polonia) e Franco Tamassia e (dalle ore 16) e al terrorismo nell’epoca contemporanea con i prof. Danilo Castellano, Cristophe Reveillard (Francia), José Joaquín Jerez (Spagna) e Giulio Maria Chiodi (Italia). A seguire il dibattito.
Sabato 6 Ottobre, sempre nell’Aula Magna dell’Università, si svolgerà la sessione conclusiva con la tavola rotonda sul tema “Il fenomeno terroristico, oggi” con il coordinamento del prof. Giovanni Cordini, l’introduzione del Generale di Corpo d’Armata (Aus.) Giorgio Battisti, già Comandante del Corpo d’Armata Italiano di Reazione Rapida della NATO (2011-2014) e Capo di Stato Maggiore del Comando ISAF in Afghanistan (2013-2014) con l’intervento del Generale Giuseppe Morabito, membro del Direttorato della NATO Defence College Foundation ed ex Direttore della Facoltà della NATO per le relazioni con il Medio Oriente. Seguirà una comunicazione del dott. Ugo Rossi Merighi, già Vice-Segretario Generale della Camera dei Deputati Italiana.

In foto da sinistra: il prof. Giovanni Cordini (direttore) e il prof. Danilo Castellano (vicepresidente).  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *