Italia Politica Ultime Notizie

Bolzano. Lupo, impugnata la legge provinciale

7 Settembre 2018

Autore:

Bolzano. Lupo, impugnata la legge provinciale

Il Consiglio dei Ministri impugna la legge delle Province di Bolzano e Trento che prevede cattura e uccisione di lupi ed orsi considerati pericolosi. Il Consiglio dei Ministri, impugnando la legge, ha raccolto le proteste delle Associazioni animaliste, rivendicando a sé il potere di decidere sulle questioni relative alla fauna selvatica. “È una atto necessario e dovuto”, ha detto al termine del Cdm il ministro dell’Ambiente Sergio Costa perché “l’esercizio delle potestà di deroga ai divieti sulla fauna selvatica non possono essere demandate agli enti locali. Abbiamo chiesto alle Province di modificare la legge, ma non è stato fatto, quindi non abbiamo avuto scelta”.
Non si tratta però di una chiusura definitiva: “se le leggi di Trento e Bolzano venissero modificate e si avviasse una piena collaborazione” precisa Costa, “sono certo che in maniera integrata e condivisa si potranno attivare tutti quegli strumenti di prevenzione fondamentali per favorire la presenza dei grandi carnivori senza pesare sulle attività zootecniche tipiche di quei territori”. D’accordo su questa linea anche il ministro per i rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro.”Interveniamo per porre rimedio ad un vulnus normativo e chiediamo alle Province di essere responsabili, mettendo da parte la propaganda per rendersi disponibili al dialogo costruttivo”.
Grande soddisfazione del Wwf e di altre associazioni ecologiste, tra le quali il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus. In una nota il Gruppo d’Intervento Giuridico prende posizione auspicando “che le Province autonome di Trento e di Bolzano riflettano in proposito e abroghino direttamente le due leggi provinciali, frutto di quel sonno della ragione che genera mostri”.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com