Cronaca Scuola Ultime Notizie

Bolzano. Edifici scolastici, illustrati i lavori di manutenzione eseguiti durante l’estate

11 Settembre 2018

author:

Bolzano. Edifici scolastici, illustrati i lavori di manutenzione eseguiti durante l’estate

Come ormai consuetudine, a Bolzano l’avvio del nuovo anno scolastico ha offerto lo spunto agli amministratori comunali competenti per presentare sia i numeri della scuola nel capoluogo, che i lavori e gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria effettuati prevalentemente durante l’estate nei vari edifici scolastici cittadini, nonché le forniture di nuovi arredi e le principali novità per gli alunni e gli studenti bolzanini. Le scuole della Città di Bolzano contano 8 Istituti comprensivi in lingua italiana e 4 in lingua tedesca per un totale di n. 28 edifici pubblici comunali. Le scuole elementari sono complessivamente 20, mentre le medie 11. A questi si aggiungono le scuole private parificate (scuola primaria e scuola media Marcelline, scuola media Rainerum e scuola media Franziskaner) e il plesso scolastico della scuola elementare di S. Giacomo, che viene gestito in forma associata tra il Comune di Bolzano e il Comune di Laives oltre agli Istituti musicali in lingua italiana e tedesca (sedi in piazza Gries e via Francescani).
Per quanto riguarda la popolazione scolastica, il numero totale degli alunni iscritti, 7.978 di cui 4.949 alle elementari e 3.029 alle medie è in linea con quello dell’anno scolastico precedente. Aggiungendo anche il numero degli alunni delle scuole private parificate (890), il totale degli alunni iscritti all’obbligo scolastico è di 8.868.
Quest’anno sono 1.022 i bambini che per la prima volta hanno superato la porta d’ingresso della scuola elementare (bambini nati in un periodo compreso tra il 01.09.2011 e il 31.08.2012). Da notare che 877 bambini, nati nel periodo 01.09.2012 – 30.04.2013, hanno avuto la possibilità di anticipare l’iscrizione alla prima classe della scuola primaria come previsto dalla normativa vigente.
L’Assessore comunale ai Lavori Pubblici ha illustrato in particolare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria realizzati nel periodo estivo nelle scuole materne, elementari e medie della città. Un spesa complessiva di oltre 550.000 Euro per piccole e grandi opere (vedi allegati). Da interventi di rifacimento dei tetti, a lavori di tinteggiatura esterna ed interna, dalla sostituzione di pavimentazioni, all’insonorizzazione di aule didattiche. Anche se non sempre così “visibili”  numerosi anche gli interventi realizzati dal servizio Impiantistica nelle varie strutture scolastiche (dalle infrastrutture per dotare le scuole di sistemi Wi-Fi, al potenziamento degli impianti di illuminazione dei locali scolastici).
L’Ufficio edilizia scolastica, oltre ai cantieri attualmente ancora in esecuzione presso le scuole Schweitzer e Pestalozzi, ha in fase di svolgimento una serie di attività di progettazione che interessano, oltre a manutenzioni straordinarie, anche nuove realizzazioni. Tra queste la scuola materna di due sezioni  nella nuova zona di espansione Druso Est (in corso di svolgimento la procedura di scelta dei progettisti) per un importo stimato dei lavori di 1,181 milioni di Euro e soprattutto in via Bari la realizzazione della nuova scuola elementare e media (in corso di svolgimento i controlli per l’affidamento dei lavori in base ad apposito concorso si progettazione) per un costo complessivo dell’opera di 11,4 milioni di Euro.
Negli anni l’Ufficio Scuola ha acquisito una competenza specifica nell’ambito della fornitura di arredi destinati agli edifici educativi, non solo per quanto concerne l’iter procedurale delle gare di appalto che richiede continui momenti formativi di aggiornamento nonché un puntuale controllo del rispetto dei criteri ambientali minimi (CAM), ma soprattutto per l’attenzione che sempre più viene rivolta alla creazione di ambienti scolastici che rispondano ai diversi bisogni di apprendimento degli studenti. Gli spazi divengono pertanto oggetto di studio e di analisi e la scelta degli arredi, dei materiali e dei colori, oltre a richiedere investimenti di ingenti risorse, necessita di apposite competenze che soddisfino l’esigenza di ottenere ambienti di apprendimento innovativi, all’avanguardia e a misura di studente e che mirino in particolar modo a garantire il benessere. L’Ufficio Scuola valuta inoltre con molta attenzione le richieste di fornitura di nuovi arredi scolastici, nell’ottica del miglioramento continuo delle dotazioni scolastiche, secondo le nuove esigenze didattiche delle scuole, di integrazione degli arredi esistenti a causa dell’incremento del numero degli alunni e di sostituzione di arredi obsoleti e non più idonei all’utilizzo. La spesa complessiva sostenuta dall’amministrazione comunale per gli arredi forniti alle scuole nel 2018 è pari a 106.500 Euro. Tutti gli arredi scolastici forniti sono in possesso delle caratteristiche tecniche previste dalle norme e dalle prescrizioni di legge in materia di riduzione dell’impatto ambientale. Per venire incontro alla necessità di adeguarsi alle esigenze didattico-amministrative delle scuole, è stato avviato un progetto con il servizio impiantistica per creare le infrastrutture tecnico informatiche per la dotazione di un sistema Wi-Fi, con particolare riferimento alle scuole San F. Neri, Gries, A. Negri, E. Fermi. G. Rodari e A. Tambosi.
Nel corso della conferenza stampa nell’aula magna delle “Stifter” di via Diaz,  l’Assessore alla Scuola del Comune di Bolzano ha anche illustrato i vari progetti educativi che saranno realizzati durante l’anno. Dalla “Pausa attiva”  progetto, rivolto ai bambini delle scuole elementari e medie che promuove momenti di svago, gioco e attività motoria durante la pausa tra la didattica del mattino ed il rientro a scuola nel pomeriggio a  Bimbi in Bici,  la manifestazione, destinata agli alunni delle quarte e quinte classi delle scuole elementari, che ha lo scopo di mettere in pratica le nozioni acquisite nelle lezioni teoriche di educazione stradale tenute dai vigili di quartiere e dagli insegnanti durante l’anno scolastico. Dal Teatro della scuola realizzato in collaborazione con il Teatro Stabile di Bolzano che organizza laboratori teatrali destinati alle scuole elementari e medie a  “Un Parco a Natale”  destinato alle scuole dell’infanzia, elementari, medie e superiori che prevede la partecipazione dei bambini all’allestimento artistico del parco della Stazione in occasione del Natale attraverso la realizzazione di opere di pittura, scultura e opere visive e sonore. Ed ancora il progetto didattico di “Educazione alla Lettura” che prevede un ciclo di incontri durante i quali, attraverso “letture interpretative” realizzate da esperti, gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado potranno avvicinarsi al mondo dei libri, al “Progetto accoglienza mense”: mirato ad agevolare la gradualità del passaggio dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria. (I bambini vengono invitati a visitare la mensa, conoscere il personale e consumare una sana merenda di benvenuto, prima di iniziare ad utilizzare il servizio di ristorazione. Con alcune classi particolarmente motivate, seguono degli incontri di informazione con le dietiste (frutta, verdura, legumi) e dei laboratori del gusto. Il progetto termina entro la fine di novembre).

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com