Cultura e società Ultime Notizie

Alto Adige. Vacanze estive, le coppie scoppiano

1 Settembre 2018

Alto Adige. Vacanze estive, le coppie scoppiano

L’Asdi, Associazione separati e divorziati pone il problema, in agosto 25 le richieste di assistenza.
Le amate ferie, si attendono tutto l’anno e finalmente quando arrivano si passano ore insieme sotto l’ombrellone. Perché poi al rientro si registra una intensificazione delle crisi di coppia non paragonabile agli altri periodi dell’anno? Elio Cirimbelli, direttore dell’Asdi registra il problema. “Sono già un paio di anni che l’Asdi anche in estate non si ferma. Ci siamo resi conto, che negli ultimi anni nel corso dell’estate – dice Cirimbelli –  le richieste d’aiuto sia telefoniche che di colloquio sono in forte aumento.” Solo nel mese dell’agosto scorso si sono prenotate all’Asdi venticinque coppie da tutta la provincia.
Come è possibile che il periodo dell’anno più desiderato possa sfociare poi in una separazione? Forse perché i coniugi – riflette Cirimbelli – che già avevano dei problemi, “costretti” a condividere un periodo di vacanza, più o meno lungo, portano la crisi a sbocchi imprevedibili. Non avendo altro da fare sotto l’ombrellone che pensare a se stessi, accade tensioni accumulate nel tempo e dissidi preesistenti si acuiscono
Sappiamo perfettamente che viviamo in una società in cui durante l’anno il tempo che si trascorre insieme non è poi tantissimo – e anche in questo caso dipende dal grado di stabilità della coppia – tra figli, lavoro, hobby differenti, uscite con gli amici, ecc. D’altra parte nel 40% delle cause di separazione i principali imputati sono proprio la routine, la mancanza di dialogo e l’incapacità di trovare nuovi equilibri nelle dinamiche coniugali. Seguite, ovviamente, dai tradimenti (il 30%). Viviamo in una società fortemente individualista, nell’arco dell’anno presi dall’intensa routine del quotidiano (lavoro, figli, attività varie ecc.) ci si perde di vista come vita di coppia e si creano aspettative troppo elevate illudendosi che possano essere sufficienti due settimane di vacanze per ristabilire un equilibrio di coppia. È proprio lì, invece, che si scoprono le proprie fragilità di coppia e da mina vagante la miccia si innesca e si “scoppia”… e tornati dalle vacanze uno dei due chiede la separazione.
Le statistiche ci dicono che in Germania una separazione su due avviene dopo le vacanze estive. Non abbiamo ancora elementi che ci possano far pensare che raggiungeremo le statistiche della Germania. È, però un dato di fatto che anche da noi negli ultimi anni nel corso dell’estate le richieste d’aiuto  pervenute all’Asdi, sia telefoniche che di colloquio, sono in forte aumento.

foto, Elio Cirmbelli

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *