Cronaca Ultime Notizie

Incessante azione di contrasto della Guardia di Finanza allo spaccio di droga a Bolzano

22 Agosto 2018

author:

Incessante azione di contrasto della Guardia di Finanza allo spaccio di droga a Bolzano

L’attività di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti svolta nella Città di Bolzano dalla Guardia di Finanza continua incessante.
Solo nelle ultime settimane, le Fiamme Gialle del Gruppo di Bolzano hanno setacciato alcuni punti sensibili del capoluogo altoatesino: dai giardini antistanti la stazione ferroviaria (compreso il sottopassaggio pedonale) ai prati del Talvera, da viale Druso al casello autostradale dell’A/22 di Bolzano sud.
I diversi controlli, attuati anche con l’ausilio dei cani antidroga (ESCOT e EASTON), hanno consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro un significativo quantitativo e varie tipologie di sostanze stupefacenti.
Nel dettaglio, sono stati sequestrati circa 1,2 kg di marijuana (comprese 16 piantine coltivate in una zona abbandonata di viale Druso), oltre 160 gr. di hashish, 1,7 gr. di cocaina e 0,5 gr. di ketamina.
Le operazioni antidroga condotte a termine hanno consentito, in sintesi, di assicurare alla giustizia, complessivamente, 9 responsabili, di cui 4 denunciati alla locale Procura della Repubblica (n. 3 marocchini e n. 1 tunisino) per spaccio di droga mentre gli altri 5 soggetti (n. 1 gambese, n. 1 italiano, n. 1 afghano, n. 1 pakistano e n. 1 tunisino) sono stati segnalati al Commissariato del Governo per illegale detenzione di sostanze stupefacenti.
I servizi svolti dalla Guardia di Finanza, senza soluzione di continuità, soprattutto in questo peculiare periodo dell’anno che registra una notevole affluenza turistica con conseguente incremento delle presenze, sono finalizzati a disincentivare i traffici illeciti nella Città di Bolzano, contribuendo a garantire, in concorso con le altre FF.PP., il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica e a prevenire e arginare, nelle zone a maggior rischio, situazioni di possibile degrado sociale che preoccupano la popolazione residente.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *