Cronaca Ultime Notizie

Bolzano. Tre persone arrestate dalla Volante in tre diverse situazioni

11 Agosto 2018

author:

Bolzano. Tre persone arrestate dalla Volante in tre diverse situazioni

Arrestato dagli Agenti della Volante nella mattinata di mercoledì 8 agosto, nei pressi della stazione ferroviaria, un cittadino afghano di 28 anni, senza fissa dimora. Il giovane straniero, in regola sul territorio nazionale in quanto in possesso di un permesso di soggiorno per motivi umanitari, è stato trovato in possesso di  4 panetti di hashish del peso di 410 grammi con ogni probabilità destinati allo spaccio.
Il giovane,  già condannato in passato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e noto per i suoi precedenti di polizia in materia di stupefacenti, è stato  condotto in Questura, mentre lo stupefacente è stato sequestrato. Terminati gli accertamenti, il fermato è stato  dichiarato in stato di arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, condotto presso la Casa Circondariale di Bolzano.
Durante la stessa giornata, una pattuglia della Squadra Volante ha eseguito un  secondo arresto. In questo caso si tratta di un cittadino italiano del ‘92, il quale, anziché rispettare la sospensione cautelativa della detenzione domiciliare, emessa nel febbraio scorso dal Tribunale di Sorveglianza di Bolzano, era evaso. Il Tribunale di Sorveglianza, pertanto, ne ha disposto la revoca con conseguente traduzione nel locale istituto penitenziario da parte degli agenti della Questura.
Nella nottata del 10 agosto, invece, operatori della Squadra Volante hanno eseguito l’arresto, a scopo d’estradizione, di un cittadino iracheno di 29 anni, destinatario di mandato di arresto europeo per delitti in materia di stupefacenti, tentata estorsione e tentato omicidio volontario, avvenuti in Svizzera. Ricevuta la segnalazione della presenza del ricercato presso una locale struttura ricettiva, gli agenti,  recatisi sul posto, hanno effettivamente individuato  l’effettiva presenza dello straniero. Lo hanno  arrestato e quindi  condotto presso le carceri di via Dante, dove resterà a disposizione della Corte d’Appello per la successiva consegna alle competenti autorità svizzere.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *