Politica Ultime Notizie

Bolzano. Liquidazione a Schael, esposto alla Corte dei Conti

23 Agosto 2018

author:

Bolzano. Liquidazione a Schael, esposto alla Corte dei Conti

“La fine del rapporto non è da imputare alla Provincia” contesta Sven Knoll (Süd-Tiroler Freiheit), e ipotizza danno erariale.
La Procura della Corte dei Conti apre un fascicolo. La buonuscita di 184.883 euro all’ex direttore dell’Asl Thomas Schael pagata per la risoluzione consensuale del contratto con 18 mesi di anticipo diventa un caso spiacevole per la Giunta provinciale.
Noi avevamo chiesto – spiega Knoll – di bloccare il pagamento della somma, in quanto la fine del rapporto non è da imputare alla Provincia e quindi non si vede per quale motivo si debba spendere del denaro pubblico. Inoltre il contratto del manager non prevedeva un indennizzo in caso di risoluzione anticipata del contratto”.
Nella trattativa tra Schael e la Provincia sono state applicate le norme previste dal contratto collettivo. “Il contratto per i nostri dirigenti stabilisce – aveva spiegato il presidente della giunta Arno Kompatscher – in caso di rescissione anticipata, uno stipendio di 8 mensilità. All’inizio gli abbiamo offerto 145 mila euro. Ma ci è stato detto che non bastavano.” La commissione conciliativa ha rifatto i conti, perché Schael intendeva aggiungere “ulteriori spese”. Il secondo importo, con l’aggiunta delle somme richieste, è risultato di 184.883 euro, e le parti hanno accettato la buonuscita. La Provincia ha poi approvato la delibera e la somma è stata liquidata dall’Asl.
Ora sarà la Procura contabile a verificare se il pagamento della somma abbia – come ipotizzato da Süd-Tiroler Freiheit – causato un danno all’erario.

In foto, Sven Knoll, consigliere provinciale di Süd Tiroler Freiheit

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *