Politica Ultime Notizie

Bolzano. Approvato il bilancio consolidato del Comune

20 Agosto 2018

author:

Bolzano. Approvato il bilancio consolidato del Comune

Stamane si è riunita la Giunta comunale di Bolzano. Come di consueto il Sindaco di Bolzano in sede di conferenza stampa post giunta ha illustrato ai giornalisti presenti le principali decisioni dell’Esecutivo. Come riferito dal primo cittadino di Bolzano questa mattina l’Esecutivo cittadino ha approvato il bilancio consolidato del Comune per l’esercizio 2017. È un obbligo di legge che per la prima volta si applica agli enti locali e dà la dimensione del valore delle imprese partecipate. Si tratta del documento contabile relativo alla situazione finanziaria e patrimoniale, oltre al risultato economico, dell’ attività complessiva svolta dal Comune attraverso le proprie articolazioni organizzative, i propri enti strumentali controllati (ASSB, Ente Autonomo TSB, Fondazioni Castelli, Busoni e Gustav Mahler), partecipati (Magazzini Generali, Fondazione Haydn, Teatro Comunale), società controllate (Sasa, Seab, Mercato Generale, Funivia del Colle) e partecipate (Alto Adige Riscossioni ed Ecocenter). Trattandosi di una novità assoluta da un punto di vista contabile, il Sindaco ha chiarito che in questo primo esercizio non sono state inserite in bilancio le partecipazioni in Alperia (perché società quotata in borsa e così prevede la relativa normativa) e in A22, in questo caso perché il bilancio consolidato riguarda esclusivamente gli enti strumentali d’interesse locale (l’A22 è di interesse sovraregionale). I valori patrimoniali dei vari enti sono stati inseriti nel bilancio al prezzo di costo e pertanto non sono realmente indicatori della ricchezza, che ovviamente dipende dal valore di mercato. In ogni caso il patrimonio netto consolidato della Città di Bolzano, ad esclusione come detto delle partecipazioni in Alperia e A22, è di 728 milioni di Euro. Ciò significa teoricamente che ogni cittadino di Bolzano ha un patrimonio netto di circa 7.000 Euro.
La Giunta ha dato il suo via libera alla realizzazione del nuovo acquedotto al Colle. Costo dell’intervento circa 8 milioni di Euro di cui 2 finanziati dalla Provincia. Sarà la SEAB ad occuparsi di tale opera destinata a risolvere il problema del rifornimento idrico di questa zona del territorio comunale, l’unica parte della città non ancora adeguatamente servita da un punto di vista idrico “Un tema, quello dell’acquedotto al Colle – ha detto Caramaschi – di cui si discute da oltre vent’anni e che a breve arriverà finalmente a soluzione”.
Per quanto concerne la fermata cittadina dei pullman a lunga percorrenza (compagnie private tipo Flixbus) in via Mayr Nusser nei pressi della caserma dei vigili del fuoco volontari e della Croce Rossa e le difficoltà di entrata e uscita dei mezzi di soccorso, il Sindaco ha confermato di aver incaricato i tecnici della Mobilità e la Polizia Municipale di trovare, per la fermata dei pullman, una soluzione alternativa a quella attuale. “Sicuramente – ha aggiunto Caramaschi – non potranno rimanere lì. I mezzi di emergenza devono infatti avere libero accesso senza essere in alcun modo ostacolati. Troveremo perciò in tempi molto brevi, una soluzione alternativa che sarà sicuramente valida. Quella attuale è una fermata probabilmente comoda per gli utenti, ma sicuramente non adeguata”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *