Cultura & Società Musica Ultime Notizie

Trento. «Itinerari folk»: lunedì 9 luglio spazio al musicista palestinese ADNAN JOUBRAN

7 Luglio 2018

author:

Trento. «Itinerari folk»: lunedì 9 luglio spazio al musicista palestinese ADNAN JOUBRAN

 Per il secondo appuntamento della rassegna «ITINERARI FOLK», lunedì 9 luglio il Centro Servizi Culturali S. Chiara porta sul palco delCortile Crispi- Bonporti di Trento il talento del musicista palestinese ADNAN JOUBRAN. A partire dalle ore 21.30, il pubblico avrà l’occasione di ascoltare dal vivo colui che, il quotidiano inglese The Guardian, ha definito come uno dei più innovativi musicisti del mondo arabo.
Nato a Nazareth nel 1985 in una famiglia con la passione ben radicata per la musica e per la costruzione di strumenti come l’oud – il liuto arabo -, Adnan Joubran ha maturato una tecnica virtuosistica e una capacità compositiva ammirata e riconosciuta in tutto il mondo.  Con i due fratelli maggiori Samir e Wissam, all’età di appena diciotto anni ha costituito un trio leggendario “Le Trio Joubran”, che nell’arco di dieci anni ha pubblicato ben cinque album. Samir, Wissam e Adnan sono tre figli d’arte: il padre Hatem, infatti, è liutaio, mentre la madre Ibtisam e la sorella Suha sono cantanti di talento. Specialmente nel nord della Palestina la musica è parte della famiglia. In ogni casa deve esserci qualcuno che sa cucinare e che sappia suonare bene oud e darbuka. Da circa tre anni Adnan ha intrapreso la carriera da solista ed ha pubblicato l’album“Borders Behind”, che rappresenta la ricerca di una nuova identità musicale basata sulla musica tradizionale, al cui interno però si mescolano, accanto al medio-oriente, ritmiche indiane, flamenco e una sensibilità contemporanea e improvvisativa. Ispirazioni e culture che appartengono anche ai musicisti che lo accompagnano dal vivo e che arrivano sia dall’Europa che dall’Oriente.
«I cinque album con i miei fratelli sono nati naturalmente lungo i dieci anni di esistenza del trio, ma sono anche uno spazio limitato per ciascuno dei componenti – ha dichiarato lo stesso Adnan in un’intervista per il sito web giornaledellamusica.it – Per questo ho voluto sperimentare uno spazio personale, e imparare a comporre per strumenti diversi. È un’esperienza piacevole, maturata in tre anni. Ho potuto dare lo spazio adeguato a ogni traccia, che riflette anche un periodo della mia vita e traduce in suoni le mie personali esperienze, fin dal titolo: il mio sogno era fare un film e in un certo senso l’ho realizzato. Sono molto legato a tutti i brani, ma in particolare al terzo e al quinto. La terza traccia, “That Moment When…” fa dialogare oud e violoncello, alternandoli in chiave di dinamiche e mi sembra particolarmente riuscita».
Lunedì 9 luglio, sul palco del cortile Crispi-Bonporti, Adnan Joubran (oud) sarà accompagnato da Valentin Antoine Moussou(violoncello), Jean Christophe Batut (sassofono), Prabhu Edouard (tabla) e Habib Muftah Busheri (percussioni).
Il costo del biglietto per la serata è di 5 euro, con una riduzione a 3 euro per gli under 15. I biglietti sono acquistabili presso le Casse Rurali del Trentino, sul sito www.primiallaprima.it (fino alle ore 19 del giorno dell’evento) ed il giorno stesso del concerto presso il Cortile Crispi-Bonporti, a partire dalle ore 20.30.
In caso di pioggia il concerto si trasferirà al Teatro Auditorium.

In foto: Adnan Joubran.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *