Cultura & Società Musica Ultime Notizie

Merano Jazz Festival, Omer Avital alla guida del quintetto Qantar presenta “Suite of the East”

12 Luglio 2018

Autore:

Merano Jazz Festival, Omer Avital alla guida del quintetto Qantar presenta “Suite of the East”

«Jazz has globalized» così la rivista statunitense Jazztimes sentenziava al termine della recensione di Suite of the East, album inciso da Omer Avital nel 2006 ma pubblicato nel 2012 che il compositore e contrabbassista israeliano presenterà venerdì 13 luglio alle 21.00 come appuntamento conclusivo del Merano Jazz Festival rassegna proposta dal Comune di Merano negli spazi del KIMM.

La recensione di Suite of the East scritta da Thomas Conrad sul Jazztimes traccia un ideale ponte tra il cd di Omer Avital e Far East Suite, album pubblicato da Duke Ellington nel 1967 e ispirato alle culture orientali, notando come a quarant’anni di distanza dall’apertura di Duke Ellington all’Oriente musicale, le composizioni di Avital siano una profonda e indissolubile fusione di musica mediorientale, nordafricana e jazz sperimentale contemporaneo.
E infatti, Omer Avital, nato quarantasei anni fa in Israele da genitori di origine marocchina e yemenita, personifica una caratteristica che sempre ha distinto il jazz, fin dalle sue origini: l’incontro di culture differenti messe in relazione dialogica e dinamica, al punto di creare una musica del tutto nuova. A diciassette anni il contrabbassista e compositore inizia la propria carriera professionale e a vent’anni si trasferisce a New York, dove ha modo di entrare in contatto e collaborare con alcuni grandi che hanno fatto la storia del jazz.
Trascorre poi ancora alcuni anni in Israele, dove studia composizione classica, musica araba e nord africana, e dove ha modo di allacciare una collaborazione con il trombettista Avishai Cohen e con il batterista Daniel Freedman. Quando torna a New York, mette a frutto la propria sensibilità interculturale in una serie di gruppi da lui diretti, praticando una fusione musicale ad ampio raggio. Il suo album Suite Of The East è segnalato da numerose riviste come uno dei migliori dell’anno. Nella musica di Avital gli elementi diversi si allacciano in modo robusto, vitale e schietto, ricco di colori, come dimostra questo ultimo progetto, nel quale sono coinvolti solisti in alta sintonia con lui che formano il quintetto Qantar: Alexander Levin e Asaf Yuria al sax, Eden Lavin al piano e Ofri Nehemya alla batteria.
Alla guida del quintetto Qantar, Avital aprirà il suo tour italiano con il concerto al Merano Jazz Festival, che quest’anno ha voluto dedicare tre dei suoi appuntamenti concertistici al contrabbasso.
Ad anticipare l’appuntamento con Omer Avital, a partire dalle 18.00 presso la Scuola di Musica (Via XXX Aprile) la Mitteleuropean Jazz Academy curata da Franco D’Andrea ed Ewald Kontschieder proporrà il concerto d ingresso gratuito della Uni Bigband Halle.

I biglietti per il concerto sono acquistabili sul sito www.ticket.bz.it, a Merano nella sede della Cassa di Risparmio, a Bolzano presso la Cassa del Teatro Comunale (T 0471 053800) e il 13 luglio a partire dalle 19.00 alla Cassa del KIMM.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *