Cultura & Società Politica Ultime Notizie

Bolzano. Tosolini sfratta la biblioteca Civica, ma il Sindaco impugna l’ingiunzione

24 Luglio 2018

author:

Bolzano. Tosolini sfratta la biblioteca Civica, ma il Sindaco impugna l’ingiunzione

Tempi lunghi per il Polo Bibliotecario, “serve una proroga” dice il sindaco.
La Biblioteca Civica di Bolzano, sita nel centralissimo immobile che si affaccia sul ponte Talvera, è sotto sfratto da parte del proprietario imprenditore Pietro Tosolini. Poco importerebbe al Comune di Bolzano se il progetto del Polo bibliotecario fosse in fieri, ma così non è perché l’impresa romana Condotte spa che vinse il bando per la realizzazione del Polo è in difficoltà economiche e più precisamente vicina al fatlimento. Quindi finché non saranno chiariti i rapporti con la Condotte, gli spazi della Civica devono essere difesi .
Il contratto d’affitto del Comune con Tosolini scade nel 2022, ma non ha intenzione di rinnovarlo. Però c’è un inghippo. Nel comunicato di sfratto Tosolini scrive esplicitamente di “uffici”, senza fare riferimento alle “sale di lettura”, che occupano non pochi metri quadrati.
Il sindaco Caramaschi, rendendosi conto che i tre anni da qui al 2022 non sono sufficienti per trovare una soluzione soddisfacente, ha intenzione di impugnare la decisione di Tosolini/Habitat nella speranza che il giudice conceda una proroga. Ma Tosolini ha molta fretta di rientrare in possesso del prezioso immobile, soprattutto dopo che è sfumato l’accordo economico con la Provincia per cedere il suo immobile con gli spazi da destinare al polo museale dedicato a Ötzi. I seicento mila Euro d’affitto l’anno pagati alla Habitat dal Comune sono evidentemente poca cosa rispetto agli affari che probabilmente il proprietario ha in mente di realizzare avendo la disponibilità dell’immobile.

In foto, sindaco Renyo Caramaschi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *