Ultime Notizie

Bolzano. Nicoleta, morta strangolata, svolta nelle indagini

25 Luglio 2018

author:

Bolzano. Nicoleta, morta strangolata, svolta nelle indagini

L’indagine arricchisce con i dati desunti dallo smartphone e dal computer.
Martedì scorso 17 luglio, era scoppiato un incendio a Brunico in un monolocale al secondo piano di una palazzina in via San Lorenzo 19. All’interno era stato trovato il cadavere di Nicoleta Caciula, una donna rumena di 46 anni.
In un primo momento si era pensato che la donna fosse morta soffocata a causa dell’incendio, ma la ricostruzione dei fatti consente a distanza di una settimana di ricostruire, sia pure ancora provvisoriamente, cause e modalità della tragedia. Innanzi tutto è stato provato che l’incendio era doloso ed inoltre accanto al cadavere di Nicoleta era stato trovato un filo elettrico, tanto che in un primo momento si era pensato ad un probabile suicidio.
Dalle indagini condotte dalla Procura e dopo l’esame autoptico, è emerso invece che la donna non è morta per asfissia perché non sono state rinvenute tracce di fumo nei suoi polmoni. Secondo il comunicato stampa diffuso dalla Procura di Bolzano, viene a cadere l’ipotesi del suicidio mentre l’ipotesi di reato per cui si indaga è quella di omicidio volontario. L’analisi dei contatti telefonici e informatici rilevati dal cellulare e dal computer della vittima, permetteranno di ricostruire le ultime ore precedenti la morte.
Con gli elementi fin qui raccolti, oltre ad altri accertamenti medici in corso, sarà possibile ricostruire il movente del delitto e risalire all’autore dell’omicidio.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *