Cultura & Società Ultime Notizie

Trento. Feste Vigiliane, «La Magica Notte» di sabato 23 si animerà con le scuole di danza e il varietà delle Nina’s drag queens

21 Giugno 2018

author:

Trento. Feste Vigiliane, «La Magica Notte» di sabato 23 si animerà con le scuole di danza e il varietà delle Nina’s drag queens

La 35° edizione delle Feste Vigiliane si caratterizza anche per una proficua collaborazione con alcune realtà artistiche e culturali di rilievo del territorio trentino. Ne è un esempio la serata di sabato 23 giugno in Piazza Duomo, inserita all’interno de “La Magica Notte”. Nello spazio dedicato alla partecipazione andrà in scena “NO LIMITS” (ore 21.30), uno spettacolo di danza che ha visto il contributo di quattro importanti scuole di danza trentine: Artedanza, nata nel 1995 e diretta da Fabrizio Bernardini, Club La Fourmie, che nel 2014 ha tagliato il traguardo dei trent’anni di attività, la D.LAB delle sorelle Roberta e Annalisa Manara, e L’Altro Movimento, fondata nel 1994 da Wally Holzhauser, che ne cura anche la direzione artistica ed organizzativa. In questo spettacolo coreografi e insegnanti delle scuole di danza contemporanea della città hanno lavorato con i loro migliori allievi per esplorare il tema “Oltre le mura” attraverso il linguaggio del corpo. In scena si alterneranno brevi performance sui legami affettivi che possono trasformarsi in catene, soffermandosi poi sull’intuito come superamento dei sensi e della razionalità e sul pregiudizio e l’indifferenza nei confronti della disabilità. I danzatori intratterranno il pubblico, danzando sulle coreografie curate da Fabrizio Bernardini, Donatella Zampiero, Patrick Ang, Roberta e Annalisa Manara e Wally Holzhauser.
Una serata di divertimento, ma con spunti di riflessione. La danza di Annalisa e Roberta Manara, ad esempio, porterà con sé l’idea che un legame affettivo insano può trasformarsi in un legame costrittivo, che impedisce di vivere e mantenere la propria individualità. La Compagnia Club La Fourmie riunirà per l’occasione i migliori danzatori della propria scuola in una doppia coreografia: nella prima parte, che ha per titolo “Mother”, i ballerini rappresenteranno le barriere e le incomprensioni che si manifestano nella vita di quasi ognuno di noi. Nella seconda parte, invece, con “e cinque, sei, sette, otto!” verrà dato spazio ad una danza a trazione più moderna e hip hop. Wally Holzhauser e i danzatori de L’Altro Movimento, poi, con “Sesto senso” si concentreranno sui cinque sensi che riconosciamo e celebriamo, con un’attenzione particolare ad un altro senso, il più segreto: il sesto senso. L’intuizione che supera i limiti dei cinque sensi conclamati, quell’emozione “oltre le mura” della razionalità. Da non perdere infine la performance della scuola Artedanza, che con “Diversa…mente” – estratto dallo spettacolo “Il Brutto anatroccolo” – ribadirà come la vera disabilità sia quella dell’anima che non comprende, quella dell’occhio che non vede i sentimenti, quella dell’orecchio che non sente le richieste di aiuto: pesanti mattoni che si innalzano a muro del pregiudizio e dell’indifferenza.
Un altro appuntamento da non mancare è quello che animerà la cornice di Piazza Battisti/Teatro Sociale. Alle ore 21.30 saliranno sul palco le Nina’s drag queens con “TACCO 12”, divertente spettacolo di varietà che unisce teatro, cabaret e performance, tra numeri musicali e divagazioni scanzonate, tacchi vertiginosi, colpi di scena e colpi di sole, battiti del cuore e battiti di ciglia. Con leggerezza e ironia le Nina’s celebrano e al tempo stesso prendono affettuosamente in giro l’idea della Donna: sul palco si alterneranno principesse smarrite, dive senza pubblico, madri distratte e figlie terribili, ragazze con la pistola, rivali d’amore e amiche del cuore, reginette di bellezza, attrici d’altri tempi ematerial girls dei giorni nostri.
Nata nel 2007 a Milano presso il Teatro Ringhiera da un’idea di Fabio Chiesa, la compagnia è guidata da Francesco Micheli, direttore artistico e regista, ed è composta da attori e danzatori che hanno trovato nel personaggio Drag Queen la chiave espressiva per portare avanti una loro idea di teatro.
Al termine dello spettacolo, le Nina’s faranno ballare la Piazza fino a tarda notte con un dj set a tinte disco anni ’70-’80.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *