Arte Cultura & Società Ultime Notizie

Trentino. Michele De Lucchi a Villa Strobele il prossimo 24 giugno

21 Giugno 2018

author:

Trentino. Michele De Lucchi a Villa Strobele il prossimo 24 giugno

Il 2018 ha segnato l’inizio del dialogo tra Arte Sella e il Politecnico di Milano, in particolare nella figura di Marco Imperadori, Ordinario di Progettazione e Innovazione Tecnologica, che è curatore della sezione Arte Sella Architettura. Si tratta di un dialogo in cui ci si interroga su principi quali la vivibilità, la natura, il risparmio di risorse sempre più risicate a disposizione dell’umanità. Il confronto è iniziato nella scorsa stagione, quando l’architetto giapponese Atsushi Kitagawara è stato ospite ad Arte Sella, dove ha inaugurato Forest Byoubu. Quest’anno il rapporto si è fatto più intenso, con la decisione di dedicare il giardino di Villa Strobele al rapporto tra Arte Sella e l’architettura: lo scorso 6 maggio è stata presentata al pubblico Kodama, l’opera dell’archistar giapponese Kengo Kuma.
Il 24 giugno il percorso continua con Michele De Lucchi, celebre architetto italiano di fama internazionale che installerà la propria opera presso il giardino di Villa Strobele. La giornata sarà articolata in una presentazione al mattino, aperta al pubblico, e una lectio pomeridiana, riservata a quanti desiderano assistere e su prenotazione con posti limitati.
Nell’incontro del mattino, l’architetto De Lucchi presenterà al pubblico la sua installazione Dentro Fuori, collocata presso il giardino di Villa Strobele. L’opera richiama l’immagine del muro che può fungere come divisoria, che implica un ‘al di qua’ e un ‘al di là’. Il muro è però anche simbolo di protezione: all’interno dei muri delle nostre case ci sentiamo accolti e al sicuro, questi muri proteggono i nostri affetti e la nostra intimità: si può dire che senza i muri non esisterebbero i nostri ambienti di vita. Quando il muro si apre diventa cornice: porta che conduce in un altro ambiente, finestra su un paesaggio naturale o antropologico. La copertura dell’installazione è realizzata con scandole realizzate con la tradizionale tecnica a spacco, l’opera è interamente in larice proveniente dalla Valsugana.
Citando lo stesso architetto De Lucchi: “Il muro Dentro Fuori nasce all’aperto e definisce lo spazio aperto. Respira, lascia che la natura entri al suo interno, non crea ostacoli. È un’architettura libera e libera la mente di chi la percorre. Si muove intorno agli alberi senza intaccarli con la sua presenza, ma includendoli al suo interno. Ha tante aperture piccole e grandi che inquadrano il bosco e le montagne. È un muro nella natura che esalta la natura stessa, la rende più evidente, più amichevole, più a contatto con le proporzioni dell’uomo.”
Nel corso del pomeriggio, inoltre, sarà possibile assistere su prenotazione, alla lectio magistralis dell’architetto De Lucchi presso Malga Costa.
Con l’occasione il Panificio Moderno di Isera realizzerà un prototipo di pane speciale utilizzando farine macinate a pietra, valorizzate dall’utilizzo di erbe selvatiche di montagna raccolte sul Monte Baldo, che si uniscono a forme sagomate e diverse tra loro ispirate all’opera dell’architetto.

Michele De Lucchi è nato nel 1951 a Ferrara e si è laureato in architettura a Firenze. Negli anni dell’architettura radicale e sperimentale è stato tra i protagonisti di movimenti come Cavart, Alchimia e Memphis. Ha disegnato lampade ed elementi d’arredo per le più conosciute aziende italiane ed europee, come Artemide, Olivetti, Alias, Unifor, Hermès, Alessi. È stato responsabile del Design Olivetti dal 1988 al 2002, ha sviluppato progetti sperimentali per Compaq Computers, Philips, Siemens, Vitra e ha elaborato varie teorie personali sull’evoluzione dell’ufficio. Ha progettato e ristrutturato edifici in Giappone per NTT, in Germania per Deutsche Bank, in Svizzera per Novartis e in Italia per Enel, Olivetti, Piaggio, Poste Italiane, Telecom Italia. Dal 1999 è stato incaricato della riqualificazione di alcune Centrali elettriche di Enel. Per Deutsche Bank, Deutsche Bundesbahn, Enel, Poste Italiane, Telecom Italia, Hera, Intesa Sanpaolo, Unicredit e altri istituti italiani ed esteri ha collaborato all’evoluzione dell’immagine introducendo innovazione tecnica ed estetica negli ambienti di lavoro. Ha curato molti allestimenti di mostre d’arte e design e progettato edifici per musei come la Triennale di Milano, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Neues Museum di Berlino, la Fondazione Cini a Venezia e le Gallerie d’Italia – Piazza Scala, il Museo della Pietà Rondanini e Casa Manzoni a Milano. Ha realizzato numerosi progetti di architettura per committenze private e pubbliche in Georgia, come il Ministero degli Affari Interni e il Ponte della Pace a Tbilisi. Recentemente ha sviluppato vari progetti per la città di Milano: i padiglioni per Expo 2015 (Padiglione Zero, Expo Center e Padiglione Intesa Sanpaolo) e l’Unicredit Pavilion in piazza Gae Aulenti. Il lavoro professionale è stato sempre accompagnato dalla ricerca personale sui temi del progetto, della tecnologia e dell’artigianato. Dal 2004 scolpisce “casette” in legno con la motosega per cercare l’essenzialità della forma architettonica. Nel 2003 il Centre Georges Pompidou di Parigi ha acquisito un rilevante numero dei suoi lavori. Una selezione dei suoi oggetti è esposta nei più importanti musei d’Europa, degli Stati Uniti e del Giappone. Nel 2000 è stato insignito della onorificenza di Ufficiale della Repubblica Italiana dal Presidente Ciampi per meriti nel campo del design e dell’architettura. Nel 2001 è stato nominato Professore Ordinario per chiara fama presso la Facoltà di Design e Arti dell’Istituto Universitario di Architettura a Venezia. Nel 2006 ha ricevuto la Laurea ad Honorem dalla Kingston University, per il suo contributo alla “qualità della vita”. Dal 2008 è Professore Ordinario presso la Facoltà del Design al Politecnico di Milano e Accademico presso l’Accademia Nazionale di San Luca a Roma.
Per tutto il 2018 sarà direttore di “Domus”, primo di 10 architetti che si alterneranno alla guida della rivista fino al 2028.

Domenica 24 giugno 2018 | ore 11:00 e ore 15:00
Villa Strobele e Malga Costa | Val di Sella
INCONTRO CON MICHELE DE LUCCHI E LECTIO MAGISTRALIS

In foto: Michele De Lucchi/c-Giovanni Gastel.  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *