Cultura & Società Ultime Notizie

Parlamento europeo delle imprese e assemblea plenaria di Eurochambres a Sofia

16 Giugno 2018

author:

Parlamento europeo delle imprese e assemblea plenaria di Eurochambres a Sofia

Questa settimana si sono tenuti a Sofia in Bulgaria il Parlamento europeo delle imprese organizzato a livello nazionale e la 123esima assemblea plenaria di Eurochambres, l’associazione europea delle Camere di commercio. Insieme ai rappresentanti dell’Unione Europea e ad alcuni membri del governo bulgaro si è discusso di importanti temi economici e politici nonché del futuro dell’Europa. Michl Ebner, Vicepresidente di Eurochambres e Presidente della Camera di commercio di Bolzano ha partecipato all’evento anche in veste di relatore.

Il Parlamento europeo delle imprese permette a imprenditori e imprenditrici di intervenire e prendere la parola, un’occasione unica per dibattere direttamente con alti rappresentanti dell’Unione Europea e sottoporre in forma di delibere, proposte e suggerimenti alla politica internazionale.
La 123esima assemblea plenaria di Eurochambres ha avuto luogo nell’ambito di un convegno economico organizzato in occasione della presidenza bulgara del Consiglio dell’UE. Nei quattro tavoli di lavoro sono stati discussi i seguenti temi: 1. Mercato unico UE – Servizi, Digitale come standard; 2. Commercio e investimenti – Accesso ai mercati esteri, alle PMI e alla politica commerciale estera; 3. PMI e imprenditoria – un quadro legislativo a favore delle PMI, un ecosistema delle PMI; 4. Competenze – Apprendistato e altre forme di apprendimento basate sul lavoro, squilibrio tra domanda e offerta di competenze.
Il Vicepresidente di Eurochambres nonché Presidente della Camera di commercio di Bolzano, Michl Ebner, ha analizzato nel suo intervento nell’ambito del tavolo di lavoro 1 le sfide e le opportunità della digitalizzazione per l’economia europea: “La principale sfida con la quale ci vediamo confrontati oggi è la digitalizzazione dell’economia. Essa rappresenta una semplificazione e permette di eliminare ostacoli inutili. Solo una PMI su quattro commercia all’interno dell’UE, e sappiamo che sarebbero molte di più se non ci fossero tante difficoltà giuridiche e amministrative. Queste colpiscono sia il mercato tradizionale che quello online. Pertanto sosteniamo gli sforzi della Commissione europea e le sue iniziative a favore del mercato digitale interno”, spiega Ebner.
Il mercato unico europeo negli ultimi 25 anni ha portato più benessere e molte opportunità ai 500 milioni di cittadini e cittadine che vivono e lavorano nell’UE. Dal 1992 al 2006 il mercato unico ha contribuito a far crescere il PIL nell’UE di 233 miliardi di euro, pari a 500 euro per ogni cittadino. Sono stati creati 2,7 milioni di posti di lavoro. Dal 1999 al 2014 il numero delle imprese è quasi raddoppiato, passando da 12 milioni a oltre 22 milioni. Si stima che il mercato unico abbia contribuito per un ulteriore 9 percento al commercio intracomunitario.
Attraverso una rete di 1.700 Camere di commercio regionali e locali Eurochambres si occupa degli interessi di circa 20 milioni di aziende con sede in 46 Paesi europei, rappresentando le imprese in questioni economiche dinnanzi alle istituzioni europee. L’obiettivo primario della rete è rafforzare il ruolo delle Camere di commercio nei processi decisionali attraverso il loro contributo concreto ad attività e progetti di interesse per il sistema delle imprese. Michl Ebner è Vicepresidente di Eurochambres dal 2014 ed è stato riconfermato anche nel 2018.

In foto da sinistra a destra: Tsvetan Simeonov, Presidente della Camera di commercio e industria bulgara, Michl Ebner, Vicepresidente di Eurochambres e Presidente della Camera di commercio di Bolzano/c-Eurochambres.  

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *