Cultura & Società Musica Ultime Notizie

Final Audition UploadSounds 2018

14 Giugno 2018

author:

Final Audition UploadSounds 2018

La commissione internazionale di Uploadsounds ha scelto le band che prenderanno parte alle audizioni finali del 16 giugno a Rovereto presso lo Smartlab. I gruppi e gli artisti che si contenderanno il palco della decima edizione sobo due trentini, quattro altoatesini e tre tirolesi.

Le tre migliori band saranno premiate e per tutti gli altri la possibilità di prendere parte all’export musicale di UploadSounds che prenderà il via nel corso dell’estate. Una sfida all’ultima nota è quella che aspetta le dieci band selezionate dalla commissione presieduta da Claudio Astronio. I Giovani talenti musicali provenienti da tutto l’Euregio si esibiranno il 16 giugno allo SmartLab di Rovereto per aggiudicarsi l’edizione 2018 di UploadSounds.
Un compito impegnativo per la commissione composta da professionisti della scena musicale internazionale che hanno dovuto scegliere i candidati tra oltre cento band iscritte sul portale con stili e background musicali estremamente diversi fra loro.  Ecco i nomi Carol Might Know, The Bankrobber, Point Nemo, Atop the Hill, Waira, Neon Neet, Skyshape, Lilla e Anger.
Si aggiudicano il nuovo premio under 21 gli altoatesini Obviously.
Sono ben quattro le band e gli artisti altoatesine, che accederanno alla finale: Carol might know, gruppo capitanato dalla cantautrice Anna Bernard, la sua musica caratterizzata da una forte componente pop, trova la sua unicità nella ricerca di suoni unici e nella peculiare contaminazione di atmosfere soul, rock ed elettronici.Un’altra cantautrice arrivata in finale Waira, amante delle atmosfere Indie-Folk e Acustica Pop, grazie ad UploadSounds ha potuto suonare a Londra ed è per la seconda volta in finale nel contest. Gli Anger, duo formato da Julian Angerer e Nora Pider di Bressanone, già vincitori con il loro gruppo…di Uplaodsounds nel 2015. Gli Atop the hill, le cui canzoni sono influenzate dal rock classico, dalla musica blues, dall’alternativa e dall’indie rock di gruppi come Arctic Monkeys, Cage the Elephant e Franz Ferdinand.
Per il Trentino, la provincia che ha risposto con un maggior numero di adesioni, due gruppi:
The bankrobber gruppo rock italiano formatosi a Riva del Garda nel 2008. Il nome The Bankrobber deriva dalla canzone di The Clash e la loro musica è principalmente influenzata dalla nuova ondata britannica e dalla rinascita post-punk del nuovo millennio. Tra il 2013 e il 2017 hanno suonato nei più importanti club e festival di tutto il paese condividendo il palco con molti artisti come Dropkick Murphis, Enrico Ruggeri, Jack Jaselli, Il Pan del Diavolo, Nobraino, J-Axe, Baby K, Mario Venuti, A Toys Orchestra, Andrea Appino e Giorgio Poi. Il Bankrobber stanno lavorando al loro nuovo album “Missing”, e il primo singolo “Closer” uscirà a ottobre.
Secondo gruppo trentino i Point Nemo sono una band istintiva i cui obbiettivi principali possono essere riassunti in groove, interplay e l’abbattimento del muro del suono. Fonti di ispirazione principale sono i grandi classici come i primissimi Led Zeppelin, Jimi Hendrix, i bluesman del delta e band più recenti quali Audioslave, Clutch e molti altri gruppi della scena desert rock.
E per i Tirolesi tre finalisti: Skyshape, gruppo fondato nel 2009, da quattro ragazzi, ha al suo attivo oltre 200 live in tutta l’Austria e in alcune parti d’Europa. È nel live che il gruppo da il suo meglio  attraverso una presenza scenica carica di energia. Il loro primo  EP “time to …” è stato pubblicato nel 2014 dall’etichetta italiana Kreative Klan, a cui l’anno scorso è seguito il secondo EP “kill all the white chickens”. La lor musica potrebbe essere descritta come un mix di Emo, Alternative Rock e Post Hardcore.
Neon neet, nato come gruppo, ora sono un duo di musicisti polistrumentisti e produttori. Nati nel 2017, hanno sempre ricercato come obiettivo principale la combinazione di sonorità con influenze tratte dal jazz all’elettronica per creare qualcosa di nuovo e inedito.
L’ultimo gruppo tirolese arrivato in finale i Lilla. Il loro sound è fatto di elettronica, chitarre fluttuanti e una voce che trasporta tutte le emozioni nel suono. La band muove i suoi primi passi a Innsbruck, e anche in questo caso, il trio di musicisti dà il suo meglio nei concerti dal vivo. Dal 2016, il trio si è esibito in molti festival sai in Austria che in Germania. Il loro primo EP, lasciando l’isolamento è stato stampato nell’aprile 2017. Nell’aprile 2018 è uscito il nuovo singolo “Islanda”.
Il nuovo premio under 21 è stato vinto dagli altoatesini Obviously, un gruppo di giovanissimi brissinesi nato sui banchi di scuola. Hanno già al loro attivo una discreta lista di live in Alto Adige. Solitamente suonano cover, ma per questo nuovo premio Uploadsounds, hanno deciso di cimentarsi anche loro nella creazione del loro primo brano inedito!
La commissione internazionale è composta da professionisti del mondo musicale: compositori, critici, giornalisti, produttori e promoter musicali, oltre che da musicisti; non premierà unicamente i migliori gruppi, ma farà in modo di scegliere anche le band per l’export nazionale e internazionale. Tra le novità dell‘edizione 2018 un premio speciale riservato alle band under21, un’iniziativa per incentivare i musicisti più giovani e sostenerli nella loro crescita artistica. A giudicare il live delle giovani band, sarà la commissione internazionale presente in sala e formata da: Claudio Astronio presidente (musicista e direttore d’orchestra), Christoph Storbeck (artist manager) Carlotta Zuccaro (management e comunicazione per Metatron), Emma Milzani (promoter musicale per l’agenzia inglese Academy Events), Bernadette Karner (manager musicale per Rhythm & Clues 77), David Hebenstreit (musicista e compositore), Paul McGivern(agente e promoter presso l’agenzia di musica dal vivo internazionale Pitch & Smith). Ad affiancarli nella scelta anche i vincitori della precedente edizione diUploadSounds:  Ferbegy?Yellow Atmospheres e Jimmy and the Goofballs (i gruppi vincitori di UploadSounds 2017), Artisti per i quali UploadSounds ha rappresentato un trampolino di lancio, permettendo loro di muovere i primi passi nel mondo del professionismo musicale.
Le audizioni finali ospitate dal Centro Giovanile SmartLab di Rovereto si terranno sabato 16 giugno a partire dalle 14.30 e saranno ad INGRESSO LIBERO! 

  1. Carol Might Know (BZ)
  2. Atop the Hill (BZ)
  3. Waira (BZ)
  4. Anger (BZ)
  5. Point Nemo (TN)
  6. The Bankrobber (TN)
  7. Neon Neet (T)
  8. Skyshape (T)
  9. Lilla (T)
  10. + under 21 Obviously (BZ)

In foto: Atop the Hill.  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *