Cronaca Ultime Notizie

Caccia fauna, Durnwalder condannato dalla prima sezione centrale d’appello della Corte dei conti

18 Giugno 2018

author:

Caccia fauna, Durnwalder condannato dalla prima sezione centrale d’appello della Corte dei conti

La prima sezione centrale d’appello della Corte dei conti ha condannato l’ex presidente della Provincia di Bolzano, Luis Durnwalder, e l’ex direttore dell’ufficio caccia e pesca della Provincia, al pagamento di oltre un milione di euro quale risarcimento del danno erariale provocato dai decreti emessi fra il 2010 ed il 2014, con i quali sarebbe stata autorizzata la caccia di specie faunistiche protette. Secondo fonti stampa i giudici avrebbero accolto il ricorso della procura regionale della Corte dei conti contro la sentenza di primo grado, che aveva condannato Durnwalder ed Erhard al pagamento di 6.192 euro ciascuno, richiamandosi alla normativa nazionale (legge 968/1977 ribadita dalla legge 152/1992) secondo cui «la fauna selvatica è patrimonio indisponibile dello Stato ed è tutelata nell’interesse della comunità nazionale ed internazionale». La sentenza accoglie la quantificazione del danno operata dalla Procura regionale pari a 1.136.250 euro. Durnwalder e Erhard sono stati condannati a pagare 568 mila euro ciascuno. Nell’appello si erano costituite in giudizio anche la Lav (Lega anti vivisezione) e la Lac (Lega Abolizione Caccia). Secondo quanto riportato su Stol.it l’avvocato di Luis Durnwalder, Gerhard Brandstätter si sarebbe mostrato perplesso per la sentenza, riservandosi di valutare un ricorso in Cassazione e alla CEDU (Corte Europea dei Diritti dell’Uomo).

In foto: Luis Durnwalder.  

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *