Politica Ultime Notizie

Bolzano. Traffico, Euregio a pezzi, Italia, Austria e Germania d’accordo sulle tratte d’accesso

13 Giugno 2018

Bolzano. Traffico, Euregio a pezzi, Italia, Austria e Germania d’accordo sulle tratte d’accesso

di Pinuccia Di Gesaro

Tirolo non firma e Günther Platter abbandona il vertice anzitempo.

Mezzo flop del secondo vertice a Bolzano al NOI Techpark cui hanno preso parte il ministro ai Trasporti austriaco Norbert Hofer, il segretario di Stato nel ministero ai Trasporti tedesco Steffen Bilger, la ministra ai Trasporti della Baviera Ilse Aigner, il direttore generale del ministero alle Infrastrutture e ai Trasporti italiano Enrico Pujia.
A lanciare il salvagente per salvare il salvabile, ci ha pensato il coordinatore UE Pat Cox. Il documento finale impegna Italia, Germania, Austria, Baviera, Veneto, la Provincia di Trento e l’Alto Adige a realizzare le tratte d’accesso del tunnel di base del Brennero che Italia, Austria e Germania si sono impegnate a completare entro il 2027, data in cui dovrebbe entrare in esercizio la galleria di base. I tre Paesi si impegnano anche ad utilizzare il sistema del finanziamento incrociato per reperire le risorse per la galleria.
Il governatore del Tirolo Platter non ha firmato abbandonando anzitempo il vertice dopo aver chiesto che nel testo dell’accordo fosse inserito il passaggio chiesto dal Tirolo per legittimare il contingentamento dei Tir. Il Tirolo aveva chiesto che nel memorandum venisse inserito un passaggio che legittimasse i blocchi e che sull’asse del Brennero venisse introdotto un limite massimo per i camion. Italia e Germania sono stati inamovibili. Anche Kompatscher ha sostenuto la posizione del Tirolo. “Occorre un innalzamento delle tariffe autostradali per il traffico merci, una tariffa unica di corridoio per il carburante dei mezzi pesanti, un divieto di transito sulla statale del Brennero e più merci su rotaia”, ha detto Kompatscher.
Per l’Euregio – Tirolo, Alto Adige e Trentino – è stato un mezzo ko anche se il coordinatore UE Pat Cox proverà oggi ad Innsbruck a ricucire con Platter così da tentare di coinvolgere il Tirolo.
Il ministro tedesco dei trasporti Andreas Scheuer aveva annunciato la sua assenza già alcuni giorni addietro, assente anche il ministro alle infrastrutture e trasporti italiano Danilo Toninelli che ha seguito i lavori da Roma attraverso il direttore generale del ministero Enrico Pujia.
La TAV del Brennero convince pienamente il ministro del Movimento 5 Stelle. Gli impegni finanziari rappresentano un investimento per la connessione – ritiene Toninelli – delle varie aree d’Europa. “Enormi saranno i benefici per l’economia italiana considerando che circa il 70% delle merci passa per il Brennero” – ha detto il Ministro autorizzando il suo rappresentante a firmare l’accordo.

Foto, Günther Platter e Arno Kompatscher

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *