Cultura & Società Ultime Notizie

Acquarena e ITAS Bressanone sostengono il Centro Antiviolenza Valle Isarco

26 Giugno 2018

author:

Acquarena e ITAS Bressanone sostengono il Centro Antiviolenza Valle Isarco

Violazioni sessuali possono essere poco evidenti, nascoste in uno scherzo e senza cattive intenzioni – ma colpiscono comunque le loro vittime. Ne fanno parte anche scherzi sciocchi come un costume o un bikini rubati sott’acqua.
Sono molte infatti le ragazze, che durante incontri per il lavoro di prevenzione del Centro Antiviolenza, parlano di questo spiacevole “gioco”, che tanti giovanotti fanno in tutte le piscine della provincia.
L’Acquarena di Bressanone ha seguito l’invito del Centro Antiviolenza Valle Isarco di sensibilizzare i propri collaboratori alla tematica. Ecco che recentemente il team di bagnini si è incontrato per un workshop, con l’obiettivo di elaborare una strategia, che garantisca alle giovani ragazze una visita spensierata in piscina.
“Lo scopo dell’incontro era uno scambio di esperienze e osservazioni, in modo da facilitare ai nostri collaboratori la distinzione tra gioco e violazione e quindi proteggere meglio le giovani ragazze”, riferisce Doris Augschöll, coordinatrice dell’Acquarena.
“Siamo lieti di sostenere il pregevole lavoro del Centro Antiviolenza e grati di avere l’appoggio dell’agenzia assicurativa ITAS Bressanone”, così Doris Augschöll. Due anni fa Peter Palese dell’agenzia assicurativa ITAS Bressanone – Palese e Senn – ha dato vita all’azione di beneficenza “paperelle per una giusta causa”. Gli ospiti della piscina possono acquistare una paperella gialla al costo di 2 euro, l’intero ricavato della vendita viene reso al Centro Antiviolenza Valle Isarco.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *