Politica Ultime Notizie

Governo. Difficoltà, Mattarella teme “crisi di sistema” e concede tempo

15 Maggio 2018

author:

Governo. Difficoltà, Mattarella teme “crisi di sistema” e concede tempo

Il Quirinale certamente non ostacolerà la nascita di un governo politico e di legislatura. Men che mai se l’alternativa che si presenta è quella di elezioni a breve. Più che di un’alternativa il ritorno alle elezioni viene letto da Sergio Mattarella come un rischio preoccupante che potrebbe portare ad una autentica crisi di sistema se il voto riproponesse analoga situazione politica emersa il 4 marzo. Alla luce di queste considerazioni il presidente ha dovuto prendere atto delle difficoltà tra Lega e M5S e concedere ai due leader altro tempo. Quanto? Più o meno una settimana visto che la Lega si è impegnata a sentire il suo “popolo” presso i gazebi questo fine settimana. Tempi stretti considerando che il Governo dovrà esserci ai primi di giugno quando si terrà il G7 in Canada e a fine mese il consiglio Europeo a Bruxelles. Irrituale la situazione in cui si troverà Mattarella, stretto tra gazebo leghisti e voto online sulla piattaforma grillina “Rousseau” mentre si svolgono le consultazioni per la formazione del governo. Mattarella però preferisce assumere su di sé il peso di critiche piuttosto che intralciare la trattativa che pare, nonostante le difficoltà, avviata.
Ora a che punto siamo? Mattarella le ha provate tutte . Prima la via del centrodestra e poi quella del Pd tenendo sempre al centro i Cinque stelle. Ha lanciato un governo di garanzia per salvare la finanziaria 2019. Senza nemmeno conoscere il nome del premier che Mattarella aveva in mente , gli hanno sbarrato la strada con lo slogan”al voto, al voto”. Certo non sarà ora Mattarella a porre ostacoli. Ora c’è da attendere questo accordo tra due programmi lontani e poi arriveranno i nomi. Il tutto molto in salita.

In foto, il presidente Segio Mattarella

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *