Cronaca Ultime Notizie

Al Brennero arrestato straniero in possesso di passaporto falso

14 Maggio 2018

author:

Al Brennero arrestato straniero in possesso di passaporto falso

Nella giornata di ieri, nell’ambito dei controlli sui flussi migratori nelle retrovie della frontiera alla Stazione Ferroviaria di Brennero, personale di quel Commissariato di P.S., guidato dal Vice Questore dr. Antonio Graziani, procedeva al controllo del treno EC 1289 proveniente da Monaco di Baviera (D) e diretto a Venezia Santa Lucia: l’attenzione è stata attirata da un viaggiatore, munito di biglietti ferroviari validi per la tratta Innsbruck – Verona – Milano C.le, che ha esibito un passaporto ordinario della Repubblica Ceca.
L’esame del documento, eseguito da un operatore esperto, ha fatto emergere come lo spessore della pagina del passaporto riportante i dati del titolare, non fosse conforme al formato standard.
Pertanto, sulla base di un fondato sospetto, il viaggiatore è stato invitato a seguire gli Agenti in ufficio per gli approfondimenti del caso.
Il documento è stato sottoposto ad accertamenti più accurati, mediante l’uso di strumentazione apposita, grazie alla quale è emerso che sulla pagina originale con i dati era stata applicata, presumibilmente mediante incollatura, un’ulteriore pagina con pellicola falsificata riportante la fotografia e i dati del latore. Inoltre, da un controllo in Banca Dati si appurava che il documento ceco in questione risultava oggetto di ricerche ai fini del sequestro.
Lo straniero, posto di fronte all’evidenza dei fatti, ammetteva di non essere cittadino ceco e, previa compilazione del modulo multilingue, dichiarava di essere un cittadino iraniano.
In merito al possesso del documento, lo stesso ha riferito di averlo acquistato, corrispondendo la somma di 2.000,00 dollari americani, in Thailandia, circa un mese fa, da un cittadino indiano non meglio indicato con l’intenzione di raggiungere la Gran Bretagna.
Tanto premesso, considerate le buone fattezze della falsificazione del passaporto, che avrebbe potuto indurre in errore gli addetti ai controlli documentali, trattandosi di libretto originale e rilasciato da uno stato appartenente all’Unione Europea, che quindi consente di muoversi in tutta libertà, gli uomini del Commissariato di Brennero hanno arrestato lo straniero ai sensi dell’art. 497 bis Codice Penale, con conseguente sequestro del passaporto stesso.
Così, terminati gli atti di rito, il cittadino iraniano veniva tradotto presso la casa Circondariale di Bolzano, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *