Cultura & Società Ultime Notizie

Merano Flower Festival, mostra mercato dei fiori e delle piante nella città del Passirio

24 Aprile 2018

author:

Merano Flower Festival, mostra mercato dei fiori e delle piante nella città del Passirio

27 – 29 aprile | piazza e parco pubblico delle Terme | Ingresso gratuito.

La grande novità della Primavera Meranese è il Merano Flower Festival: dal 27 al 29 aprile sulla piazza e nel parco pubblico delle Terme, tre giorni di mostra mercato a ingresso gratuito dedicati totalmente al mondo del giardino e delle piante ornamentali che si potranno ammirare ma anche acquistare: rose in centinaia di varietà, orchidee esotiche, rare piante grasse; palme, piante acquatiche, piante australiane e sudafricane, erbacee perenni, mughetti ed azalee; salvie, piccoli frutti, ortaggi antichi e tanto altro ancora.

La manifestazione – organizzata dall’Azienda di Soggiorno di Merano in collaborazione con diversi partner – coinvolge piazza Terme con un allestimento ispirato al tema dell’evento, “Dove il Mediterraneo incontra le Alpi”, e il parco pubblico delle Terme. Sarà una festa per gli occhi con il contributo di tante realtà diverse, italiane ed estere, che rappresentano eccellenze vivaistiche specializzate. Una cinquantina gli espositori, che presenteranno anche attrezzature da giardino, lavorazioni artigianali e alimentari sempre in sintonia con il tema dell’evento. Fra loro “Donne e riso”, l’associazione di produttrici di riso italiano che proporrà assaggi di risotti.
I visitatori si troveranno immersi in un’atmosfera di bellezza e armonia primaverile in cui il Regno Vegetale diventa protagonista assoluto. Potranno passeggiare tra i fiori, interrogare gli esperti, partecipare ai laboratori e alle conferenze, acquistare i fiori più nuovi e tante piante preziose, rare e di difficile reperimento sul mercato. E se qualche visitatore non pratica il giardinaggio, non colleziona meraviglie vegetali e non possiede neppure un davanzale da far fiorire, per trarre piacere dalla visita basterà che sia un visitatore curioso. Il Merano Flower Festival ha infatti anche la funzione di stimolo per i sensi con i profumi, i colori, i sapori strettamente connessi al mondo delle piante. Pure attraverso i laboratori dedicati ai bambini e alle famiglie (il sabato e la domenica), dove mettere alla prova il proprio pollice verde.
A selezionare gli espositori è stata chiamata la “giornalista del verde” Mimma Pallavicini, che da oltre trent’anni ha il polso della sensibilità per il giardinaggio e per la natura in Italia e segue la produzione vivaistica di qualità e il collezionismo botanico per le pagine del mensile Gardenia, partner dell’evento.

Sale aromatico, hotel per insetti e spaventapasseri: i laboratori

Diversi, divertenti e istruttivi i workshop (gratuiti) in programma, rivolti a tutta la famiglia. Si svolgono nelle giornate di sabato e domenica (ore 10-16). Si potrà per esempio imparare a ottenere un sale aromatico con erbe fresche biologiche, realizzare un “hotel per insetti”, uno spaventapasseri o decorazioni da tavolo con materiali naturali. Alle 16 verrà poi svelata la differenza tra una merenda naturale e una con prodotti industriali. Iniziative anche ai Giardini di Castel Trauttmansdorff: workshop per adulti (come i fiori sanno sedurre e ingannare) e per bambini (sui “colori vegetali”), un “Flower Tour” fra rarità floreali e un convegno sulle piante perenni ornamentali per giardini verticali.

Il “divano verde”

Sul “divano verde”, invece, sabato e domenica (ore 10-16) si alterneranno esperti del settore che affronteranno diversi argomenti: dagli agrumi coltivati sul Lago Maggiore alla rosa San Valentino, dai glicini fino ai “giardini curativi”.

“Dove il Mediterraneo incontra le Alpi”: il giardino in piazza Terme

Il giardino estemporaneo di piazza Terme è curato dall’architetto Massimo Semola con la partnership di Piante Faro e Fondazione Radicepura. La Giardineria e il Cantiere comunale hanno contribuito all’allestimento.

Socio Aiapp (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio) e giardiniere per diletto, Massimo Semola è autore di parchi, giardini, terrazze e di restauri di giardini storici. Piazza Terme si rivela la cornice ideale per la collocazione di un parterre di ispirazione classica, ma reinterpretato nelle linee e nelle associazioni delle piante in omaggio al tema della manifestazione, “Dove il Mediterraneo incontra le Alpi”. Per la composizione del giardino, l’architetto ha selezionato specie mediterranee che possono vivere anche nell’ambiente di Merano. I toni argento degli olivi si fondono con il giallo delle fioriture e l’arancio degli agrumi, celebrando l’unione dei riflessi delle Alpi con le tonalità calde delle coste siciliane di Piante Faro: da Giarre all’ombra dell’Etna, l’azienda veste con le sue piante i giardini più importanti di tutto il mondo.

Agrumi e salvie in mostra

Nell’atrio delle Terme Merano, la mostra “Esperidia” racconta gli agrumi più settentrionali d’Italia, introdotti sul Lago Maggiore nel XVI secolo dalla famiglia Borromeo. Il particolare microclima mediterraneo ha permesso la loro coltivazione in piena terra a pochi chilometri di distanza in linea d’aria dai 4000 metri della parete est del Monte Rosa.
“Le essenze di Lea” è invece il nome di un vivaio toscano che vanta la collezione certificata più grande e completa d’Europa di salvie ornamentali, officinali e aromatiche: in catalogo ne esibisce oltre 300 tra specie e varietà. Nel parco pubblico delle Terme cura uno speciale allestimento nel quale espone, raccontandone le peculiarità, una trentina di specie di salvia provenienti da tutto il mondo.

Merano Flower Festival – prima edizione

  • Inaugurazione venerdì 27 aprile ore 12.30 in piazza Terme con Flower Show Cooking con lo chef Jakob Haller, Flower Cocktail e Flower Fashion
  • Orari: venerdì 27 aprile ore 14.00-19.00 | sabato 28 aprile ore 10.00-19.00 | domenica 29 aprile ore 10.00-18.00
  • Ingresso gratuito

Il Merano Flower Festival coinvolge in altre date e con iniziative diverse, dedicate ai fiori, alle piante e alle loro declinazioni gastronomiche e culturali, tre paesi dei dintorni: Naturno ha già mandato in scena la sua manifestazione, seguiranno Tirolo (1° maggio) e Scena (4-6 maggio).

www.merano.eu/meranoflowerfestival

Foto/c-Massimo Semola. 

 

 

   

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *