Cultura & Società Ultime Notizie

Val Venosta, eletto il nuovo Direttivo del Mandamento

23 Marzo 2018

author:

Val Venosta, eletto il nuovo Direttivo del Mandamento

“Il commercio crea la vita nei nostri paesi”, ha affermato il presidente mandamentale dell’Unione per la Val Venosta Dietmar Spechtenhauser in occasione dell’annuale Assemblea mandamentale dell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige, tenutasi di recente presso il centro di formazione Castel Coldrano. All’evento hanno preso parte circa 100 imprenditori.
Spechtenhauser ha spiegato che l’Unione si presenta come rappresentante degli interessi della politica commerciale altoatesina e come promotrice dello sviluppo dei centri urbani. “Per le nostre molte piccole aziende familiari servono le giuste condizioni generali. La cosa importante è che, al centro del nostro lavoro, mettiamo sempre la nostra autenticità e la nostra identità”, ha ribadito il presidente mandamentale. Naturalmente il commercio deve essere anche innovativo e introdurre sempre nuove idee, perché di questi tempi soprattutto il commercio online rappresenta una seria sfida.
Spechtenhauser ha ricordato anche l’importanza delle molte iniziative organizzate a livello locale che hanno reso i centri urbani vivi e attrattivi. A Silandro e Glorenza il city marketing funziona bene. Il presidente mandamentale ha auspicato anche una sempre maggiore collaborazione con le associazioni turistiche, per portare avanti quelli che, in ultima analisi, sono interessi comuni.
Nel suo intervento di saluto, il presidente dell’Unione Walter Amort ha sottolineato che, grazie alla destinazione promiscua dei locali, la nuova legge all’urbanistica attualmente in discussione in Consiglio provinciale, dovrebbe poter aprire nuove opportunità di sviluppo nei centri urbani. Amort si è anche detto soddisfatto dei finanziamenti al commercio di vicinato garantiti dalla Provincia e grazie ai quali sarà possibile mantenere numerose aziende e arricchire di conseguenza le comunità locali.
La relazione principale dell’Assemblea mandamentale è stata dedicata al tema dello sviluppo territoriale in Alto Adige. Il direttore Bernhard Hilpold ha illustrato la nuova visione dell’Unione che ha l’obbiettivo di aumentare la qualità della vita in Alto Adige tramite uno sviluppo economico mirato di luoghi e città. Di seguito il capoarea dell’Unione per lo sviluppo urbano Martin Stampfer ha presentato i metodi e le opportunità per lo sviluppo dei centri urbani dell’Alto Adige sull’esempio della Geoanalisi. Questo nuovo strumento, infatti, permette, tra le altre cose, di rilevare i flussi di passanti e di analizzare le frequenze nelle città, nei quartieri e anche nelle strade commerciali dell’Alto Adige. Queste conoscenze possono essere utili sia per le amministrazioni comunali, che possono servirsene per prendere decisioni e varare progetti locali, sia per le singole aziende che abbiano intenzione di insediarsi o svilupparsi in un particolare contesto urbano.
Al termine si sono tenute le elezioni per il rinnovo del Direttivo mandamentale che, per i prossimi cinque anni, seguirà l’attività economica dei locali commercianti e prestatori di servizi nel Mandamento. Del Direttivo, composto da sette membri, fanno ora parte: Doris Gstrein di Castelbello/Ciardes, Claudia Leoni di Laces, Filippo Manzella di Silandro, Liese Lotte Nielsen di Prato allo Stelvio, Martin Psenner di Silandro/Laces, Dietmar Spechtenhauser di Lasa ed Elke Weissenegger di Glorenza. In occasione della prima seduta costituente del neoeletto Direttivo si procederà quindi con l’elezione del o della nuova presidente mandamentale.
L’Assemblea mandamentale di quest’anno si è quindi conclusa con la premiazione degli associati storici dell’Unione. Sono state premiate le seguenti aziende ovvero persone per 40 anni di associazione: Importring Sas di Alber Konrad & Co.Optik Weithaler – Karl Weithaler & Co. Sas di Silandro e Metzgerei Alber di Lasa.

In foto: gli associati dell’Unione premiati per la fedeltà insieme ai vertici dell’associazione.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *