Politica Ultime Notizie

Operation Daywork, dal Benin al Comune di Bolzano

15 Marzo 2018

author:

Operation Daywork, dal Benin al Comune di Bolzano

Incontro in municipio in vista della Giornata d’Azione in programma il prossimo 20 aprile.

Quelle che ad un’osservazione superficiale potrebbero sembrare due realtà profondamente diverse e lontane hanno infranto i muri delle distanze e delle differenze. L’Assessore comunale ai Giovani Angelo Gennaccaro ha incontrato in municipio alcuni rappresentanti dell’ONG AVOSAH (Associazione di Volontari per il Soccorso e l’Assistenza Umanitaria), il direttore esecutivo Expedit Florentin De Souza e la presidentessa Eve Mondode Gbauidi, insieme alla referente locale di Operation Daywork Lea Mair, attualmente in visita in Alto Adige e nel vicino Trentino per raccontare agli studenti delle superiori, la diffcile realtà sociale in cui operano. L’ONG Avosah è stata infatti insignita del premio “Diritti Umani 2018” da parte del consiglio decisionale di Operation Daywork, un’associazione senza scopo di lucro formata unicamente da studenti volontari delle scuole superiori dell’Alto Adige e del Trentino che dal 2007 opera in modo autonomo e democratico per sensibilizzare e promuovere il rispetto dei diritti umani nel mondo. Gli studenti  hanno scelto quest’anno Avosah poiché dal 2002 lotta nel Benin contro la tratta degli esseri umani e lo sfruttamento minorile, coinvolgendo direttamente i giovani e promuovendo lo sviluppo locale della comunità. La popolazione del Benin, tra le varie complessità, vede nelle numerose ragazze-madri e nel lavoro e sfruttamento minorile, alcune criticità particolarmente pregnanti: numerosi bambini, in un’età in cui dovrebbero stare sui banchi di scuola, sono invece costretti ad esercitare attività economiche e altrettanti minori, soprattutto bambine, partono, transitano o arrivano in Benin come vittime di tratta.
L’Assessore Gennaccaro ha sottolineato che anche quest’anno il Comune di Bolzano appoggia e sostiene l’azione di Operation Daywork nella raccolta fondi a favore dell’Ong. Durante la “Giornata d’Azione”, che si svolgerà il 20 aprile prossimo e che in dieci anni di attività ha potuto contare sull’impegno concreto di . 5.000 studenti,  una ventina di ragazzi over 16  potranno prestare una giornata lavorativa gratuita presso vari uffici e servizi del Comune in cambio di un incentivo economico all’ONG.
“Il nostro è un modo per apprezzare e valorizzare l’impegno civile e di volontariato dei giovani che, sempre in misura maggiore, dimostrano grande sensibilità ai temi della cooperazione allo sviluppo, alle disuguaglianze e ingiustizie su scala mondiale e sempre di più si fanno promotori concreti per azioni di cittadinanza attiva” così l’elogio e il ringraziamento di Gennaccaro.
Negli ultimi anni il Comune ha messo a disposizione 50 “posti di lavoro” per una giornata di impegno e di volontariato, distribuiti negli uffici amministrativi, nei centri civici, nelle biblioteche e in giardineria e continua quindi a concorrere al sostegno dei giovani volontari che mediamente, attraverso la loro massiccia adesione all’Operation Daywork, riescono a devolvere circa 20.000 Euro ai vari progetti prescelti di anno in anno.

In foto: l’incontro in municipio

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *