Cultura & Società Ultime Notizie

Lunedì prossimo le corse dei cavalli Haflinger a Merano

30 Marzo 2018

author:

Lunedì prossimo le corse dei cavalli Haflinger a Merano

Risalgono al 1896 le prime corse dei cavalli Haflinger a Merano: si tratta di una delle manifestazioni di più lunga data sul territorio. La tradizione si rinnova, celebrando il 122° anniversario, il Lunedì di Pasqua (2 aprile). Le competizioni saranno come sempre precedute dal corteo per le strade del centro cittadino. All’ippodromo saranno diverse le iniziative di contorno alle corse. Ampio spazio alla gastronomia che offrirà soprattutto pietanze tipiche sudtirolesi – presenti anche le contadine della Val Sarentino “Ollerhond Selbergemochts” con prelibatezze di produzione propria.

Programma Lunedì di Pasqua, 2 aprile

  • Ore 10.00: corteo in centro città

Durante il corteo attraverso il centro di Merano, gli Haflinger parati a festa e i loro fieri cavalieri sfilano attraverso il pubblico. Gli uni e gli altri si presentano in ghingheri: i cavalli con collari sfarzosamente ricamati e criniere intrecciate, i loro cavalieri e i proprietari con il costume tradizionale (“Tracht”) del loro luogo d’origine.
Il corteo sarà accompagnato dalle bande musicali di Vilpiano e Pennes e dalla fanfara di Sarentino.
Questo il percorso: partenza presso porta Venosta – via delle Corse – corso Libertà superiore (fino a piazza della Rena), Passeggiata Lungo Passirio (direzione ponte Teatro) – via Piave – via Palade fino all’ippodromo, dove alle 11.30 circa comincerà il programma di contorno alle corse pomeridiane.

  • Ore 11.00: apertura ippodromo

Teatro delle competizioni è l’ippodromo di Maia, considerato tra i più belli d’Europa. La prima corsa, sul tracciato breve di 1.200 metri, avrà luogo alle 13.00. Si confronteranno giumente di 5 anni e oltre, così come nelle successive corse (sulla distanza di 1.600 metri) che rappresentano le eliminatorie per la finale (ore 16.45) alla quale parteciperanno le prime quattro classificate di ciascuna delle batterie. Altre competizioni saranno riservate alle cavalle più giovani.
Dalle 11.30 e durante le pause fra le corse, diverse iniziative animeranno l’ippodromo. In programma esibizioni degli “schioccatori di frusta” (“Goaslschnöller”) della Val Passiria, del gruppo folcloristico di danzatori del Burgraviato, uno spettacolo equestre di Susanne Kremer con la giumenta Ulisse e di Vera Senoner con Rosenrot, la performance di dressage di Natalie Zöggeler con Artista.
Previste dalle 11.30 alle 17.00 anche attività dedicate ai bambini con i “giri pony”.
In funzione per tutta la giornata il servizio di ristorazione.
Prezzi ingresso all’ippodromo: adulti 13 euro, ridotti 7 euro (16-18 anni), under 16 accesso gratuito.

Un po’ di storia
La prima edizione delle corse rusticane con i cavalli di razza Haflinger ebbe luogo il 7 aprile 1896 sul prato di fronte al Grand Hotel Meranerhof, nell’area dove oggi sorgono le Terme Merano. L’evento era rivolto principalmente al divertimento dei molti ospiti della città e venne organizzato nell’ambito di una grande festa con concerti e sfilate. Suo promotore fu lo scrittore Karl Wolf (1848-1912), al tempo il più noto animatore della scena mondana meranese.
Il programma di giornata si articolava in tre competizioni ippiche due delle quali riservate a contadini e Haflinger, delle quali vincitore complessivo risultò Matthias Zöggeler di Labers con la sua giumenta Liesl.
Da allora, le corse rusticane si sarebbero ripetute tutti gli anni – escluso il periodo fra il 1910 e il 1921, durante il quale furono interdette – il Lunedì di Pasqua.
Dal 1935 le corse contadine trovarono ospitalità nel nuovo ippodromo di Merano. Mentre fino allo scoppio del secondo conflitto mondiale le competizioni erano aperte anche ai castroni, dalla fine della guerra vennero limitate alle giumente.
Nel corso di questi 120 anni, le corse al galoppo dei cavalli Haflinger sono sempre rimaste fedeli alla tradizione coniugando sport e folclore. Le competizioni del pomeriggio all’ippodromo di Maia verranno anche quest’anno introdotte dal corteo in costume tradizionale lungo le strade del centro città.

In foto: i Haflinger/c-Press Arigossi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *