Politica Ultime Notizie

Croce Bianca: “Salvezza del servizio volontario per dipendenti”

1 Marzo 2018

author:

Croce Bianca: “Salvezza del servizio volontario per dipendenti”

Una riforma del Terzo Settore, che già l’anno scorso e stata approvata dal governo a Roma, potrebbe mettere in serie difficoltà l’Associazione Provinciale di Soccorso Croce Bianca. Ciò è dovuto ad una disposizione contenuta nel testo di legge, che prevede l’esclusione dei dipendenti di un’associazione dal servizio di volontariato per la stessa. Sta di fatto, che ben 300 dei 380 dipendenti della Croce Bianca svolgono servizio volontario nel loro tempo libero coprendo i servizi notturni e del fine settimane. “Un esclusione dei dipendenti dal servizio volontario porterebbe non solo a problemi nella copertura dei servizi, ma distruggerebbe contemporaneamente un sistema sviluppatosi negli anni”, spiega la Presidente Barbara Siri.

Grandi speranze l’Associazione Provinciale di soccorso trae da un incontro avvenuto oggi con la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi ed il Senatore Karl Zeller. “Negli ultimi giorni e settimane siamo riusciti a sottoporre all’attenzione della sottosegretaria il nostro problema e ad
evidenziare la particolarità del volontariato altoatesino”, conferma Siri. Tramite il Presidente del Consiglio Provinciale, Arno Kompatscher che ha fatto suo la questione ed il Senatore Karl Zeller è stato possibile fissare un appuntamento a breve termine con la sottosegretaria ed è stata offerta la prospettiva di una soluzione: una proposta di modifica legislativa nella riforma del Terzo Settore potrebbe risolvere il dilemma dell’Associazione Provinciale di Soccorso. La sottosegretaria si è presa a cuore il problema della Croce Bianca ed ha inserito questo adattamento nell’ordine del giorno della prossima riunione del Consiglio di Ministri, spiega il Direttore Ivo Bonamico in seguito all’incontro di un’ora con la Sottosegretaria Maria Elena Boschi. Con ciò non si otterrebbe solamente una soluzione per la Croce Bianca ma anche per altre associazioni, come per esempio la Croce Rossa. La Presidente Barbara Siri è ottimista ed è convinta che in tal modo si riuscirebbe ad evitare un grave danno alla Croce Bianca. “Il volontariato è nel sangue degli altoatesini e per la maggior parte dei nostri dipendenti è scontato sostenere l’associazione facendo del volontariato nel tempo libero”, conferma Siri. Con questa proposta di modifica legislativa si è fatto un importante passo e la dirigenza dell’Associazione è fiduciosa che dopo il colloquio con la sottosegretaria Elena Boschi, il problema possa essere risolto a breve.

In foto da sinistra: il Senatore Karl Zeller, la Sottosegretaria Maria Elena Boschi, la Presidente della Croce Bianca Barbara Siri e il direttore Ivo Bonamico.

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *