Politica

Bolzano. Respinta la mozione anti-bivacchi

24 Marzo 2018

author:

Bolzano. Respinta la mozione anti-bivacchi

Incomprensioni reciproche in Consiglio, Centrodestra rifiuta limature della Svp.
Si era arrivati vicino all’intesa per il rafforzamento dell’ordinanza anti-bivacchi in zona stazione ferroviaria ma alla fine non se ne è fatto nulla. Maggioranza e centrodestra sono tornati sulle proprie posizione posizioni tra reciproche accuse. L’ordinanza antibivacchi era già stata firmata dal sindaco, ma ancora non erano state individuate le modalità concrete di applicazione del provvedimento. In considerazione degli ultimi fatti di cronaca nera verificatisi in zona, il gruppo di centrodestra Uniti per Bolzano ha quindi presentato una mozione in cui si sollecitava il Sindaco e tutta la Giunta a disporre misure concrete affinché l’ordinanza trovasse applicazione. I lavori del Consiglio sono stati sospesi per circa un’ora per trovare l’intesa. Al termine di una discussione molto animata con una parte dei membri della Svp decisi a sostenere l’iniziativa, ripresi i lavori in aula il sindaco ha proposto un emendamento con la richiesta alla Giunta di “continuare ad adoperarsi presso le autorità pubbliche al fine di porre un freno agli episodi di violenza e malaffare”. Invece Alessandro Forest, primo firmatario della mozione insieme ai suoi si è inalberato alla proposta di smussare la mozione originaria e ha chiesto di mettere ai voti la sua mozione. L’emendamento proposto dalla maggioranza è stato inteso dai rappresentanti del centrodestra come un attacco alle forze dell’ordine, “una richiesta al Questore – così ha dichiarato Giovannetti (Centrodestra-Uniti per Bolzano) – quasi fosse un dipendente del Comune, di venire a riferire in Consiglio”. Di avviso opposto in maggioranza.”La rigidità della destra ha impedito di arrivare ad una decisone ragionevole”, così Sandro Repetto.
Sempre in tema di ordine pubblico, come abbiamo riferito ieri, il questore Giusppe Racca ha ordinato la chiusura per quindici giorni del bar Miami in via Perathoner “in seguito ai numerosi episodi verificatisi all’interno e all’esterno del locale che lo fanno ritenere pericoloso per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.”

Foto, Gabriele Giovannetti (Centrodestra, Uniti per Bolzano) consigliere comunale

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *