Cultura & Società Scuola Ultime Notizie

Bolzano. Lo scrittore Mauro Covacich incontra i bolzanini che amano il romanzo

17 Marzo 2018

author:

Bolzano. Lo scrittore Mauro Covacich incontra i bolzanini che amano il romanzo

C’è un luogo nei libri di Covacich che ritorna sempre: Trieste, la sua città di nascita, una terra di frontiera attraversata da tante storie e che interroga continuamente l’identità. Trieste è anche un luogo originale linguisticamente, dove la lingua italiana è contaminata dal dialetto e dalle lingue vicine, e dove la letteratura ha sempre avuto una sua specificità. Una città di scrittori in continuo dialogo con le altre culture, dov’è nata la psicoanalisi e dove si è tanto sperimentato. Cosa significa, dunque, vivere e scrivere a Trieste? Covacich l’ha riassunto nel suo ultimo libro, “La città interiore”, pubblicato da La Nave di Teseo e finalista all’ultimo premo Campiello, una sorta di mosaico composto da legami familiari, luoghi della città, libri, scrittori, avvenimenti: Italo Svevo, la risiera di San Sabba, Fulvio Tomizza, la Trieste borghese e quella popolare, il compositore dimenticato Antonio Bibalo, il poeta e partigiano croato Ivan Goran Kocavic, Quarantotti Gambini e il suo romanzo “L’onda dell’incrociatore”, le lingue di confine, il dialetto, gli esuli italiani arrivati dalla vicina Jugoslavia.
Di tutto questo Covacich parlerà in una conversazione con la prof.ssa Emanuela Scicchitano, docente del liceo classico “Carducci” alla biblioteca civica di Bolzano giovedì 22 marzo, alle ore 18.00 nell’ambito del Seminario internazionale sul romanzo. Per gli insegnanti vale comecorso di aggiornamento

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *