Salute Ultime Notizie

Bolzano. Inquinamento, diesel “euro 3” sotto accusa, entro due anni restrizioni

10 Marzo 2018

author:

Bolzano. Inquinamento, diesel “euro 3” sotto accusa, entro due anni restrizioni

“Divieto di circolazione ai diesel “euro 3” se entro due anni le . misure messe in atto per contenere miglioramenti della qualità dell’aria in città non daranno risultati significative”. Questo quanto emerso nel vertice di ieri al quale hanno partecipato Provincia, Comuni e Agenzia per l’ambiente (Appa). Saranno rese note entro aprile le misure previste dal tavolo di lavoro, ma già si sa che non saranno previsti divieti di accesso al centro urbano dei pendolari motorizzati. I rilevamenti hanno evidenziato come non siamo le Pm10, o polveri sottile le maggiori responsabili dell’inquinamento, bensì il biossido d’azoto NO2 sviluppato lungo l’asse dell’Autobrennero e in alcuni quartieri residenziali di Bolzano, Merano, Bressanone e Laives. I limiti fissati per il 2015 sono stati superati, ed ora si stanno studiando altre misure da applicare nell’arco dei prossimi due anni. Si è parlato, con molta cautela di limitazioni a fasce orarie per gli automezzi diesel più vecchi nelle aree inquinate, “ma solo qualora le misure di miglioramento del traffico non fossero sufficienti” è quanto ha tenuto a puntualizzare l’assessore provinciale Theiner. “L’obiettivo – ha precisato l’Assessore – “è di rispettare il valore annuale annuale di $0 microgrammi al metro cubo entro il 2023”.
Il sindaco di Bolzano Caramaschi conta sui risultati positivi che dovrebbero derivare dai progetti viabilistici in corso a Bolzano Sud, ma qualora questi fossero deludenti ritiene “che si potrebbe pensare alle limitazioni al traffico dei diesel “euro 3” entro due anni.”

Foto, Renzo Caramaschi,  sindaco di Bolzano

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *