Cultura & Società Ultime Notizie

Alto Adige. La valorizzazione della Plose sta dando buoni frutti

28 Marzo 2018

author:

Alto Adige. La valorizzazione della Plose sta dando buoni frutti

Assemblea annuale dell’HGV di Bressanone – presentate le nuove iniziative.    

Bressanone – La recente assemblea annuale del gruppo locale dell’Unione Albergatori e Pubblici Esercenti (HGV) si è svolta in un clima positivo. Gli sforzi compiuti per rilanciare la montagna della Plose stanno dando buoni risultati.
Le iniziative del comune di Bressanone e della Società cooperativa Bressanone Turismo sono state al centro dell’attenzione dell’assemblea annuale degli albergatori e pubblici esercenti di Bressanone presso il ristorante “Alpenrose” a Pinzago. Il presidente locale dell’HGV Markus Knapp ha ringraziato l’Amministrazione comunale per la buona collaborazione e ha sottolineato che grazie alla buona cooperazione di molti rappresentanti dell’amministrazione e del turismo a Bressanone si respira un’aria di ripresa. Il progetto della riqualificazione dei Giardini del Palazzo vescovile per opera di Andre Heller contribuirà ulteriormente a valorizzare la città. Il presidente locale ha ricordato inoltre l’impegno della famiglia Marzola ad investire in nuovi impianti di risalita e di innevamento sulla Plose. “Marzola sta diligentemente adempiendo ai suoi compiti“, ha sottolineato Knapp ringraziando anche il mondo politico per i segnali positivi lanciati a favore della valorizzazione della montagna. Alessandro Marzola, presente all’assemblea, ha sottolineato che l’obiettivo a medio termine è quello di allungare la stagione sulla Plose fino all’autunno inoltrato.
Markus Huber e Werner Zanotti, rispettivamente presidente e direttore della Società cooperativa Bressanone Turismo, hanno aggiornato i presenti sulle principali manifestazioni dell’anno citando tra l’altro il Festival Acqua e Luce, l’evento Mountain Days Bressanone Alto Adige, ambedue nel mese di maggio, l’iniziativa Dine, Wine and Music e le Emozioni d’estate nei mesi estivi. In generale si tratta di valorizzare i punti di forza della città di Bressanone e del suo circondario per trarne un beneficio anche a livello turistico.
Dal canto suo il vicepresidente dell’HGV nonché presidente circondariale Helmut Tauber ha ringraziato i vari partner per la buona collaborazione. Nella sua relazione, Tauber si è soffermato sul tema del traffico nella Val d’Isarco che grava sempre più pesantemente sulla situazione nella valle. “Non è giusto attribuire la colpa unicamente al turismo. Per i problemi del traffico occorre trovare delle soluzioni sostenibili“, ha dichiarato Tauber facendo riferimento al centro di mobilità a Bressanone con cui si dovrebbe ottimizzare soprattutto il trasporto pubblico locale.
In conclusione, il sindaco della città Peter Brunner ha parlato dei progetti futuri per la città esprimendo il suo apprezzamento per la partecipazione costruttiva al concorso d’idee sul collegamento città-montagna. Sono state adottate varie misure per valorizzare, oltre alla Plose, anche il Monte Ponente. L’elezione di Bressanone come “Città alpina del 2018“ è considerato un vero onore e contribuirà a sostenere la città negli sforzi finalizzati a realizzare una buona simbiosi tra montagna e fondovalle, sostiene il sindaco.

In foto da sinistra: Markus Huber, Alessandro Marzola, Markus Knapp, Peter Brunner, Helmut Tauber e Werner Zanotti.  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *