Politica Ultime Notizie

Cornelia Brugger, “l’autonomia si rafforza anche con più lavoro stabile è più giustizia sociale”

6 Febbraio 2018

author:

Cornelia Brugger, “l’autonomia si rafforza anche con più lavoro stabile è più giustizia sociale”

“Non basta solo presentare liste della spesa a Roma per avere più competenze”

Lavoro, scuola, sociale e cultura saranno al centro di una serie di incontri che da candidata all’uninominale al Senato, assieme a Markus Frei candidato all’uninominale alla Camera, faremo a Bressanone, Brunico, Chiusa e in altri comuni della val d’Isarco e della Pusteria per presentare ai cittadini le proposte di Verdi e Liberi e uguali. Un dialogo e un confronto per far capire che si può scegliere e un’alternativa è possibile per un’Autonomia che non sia solo affare di pochi, Cornelia Brugger, candidata al Senato nel collegio di Bressanone/Val d’Isarco/Val Pusteria per i Verdi e Liberi e Uguali in una nota, sottolineando che l’Autonomia non deve essere „difesa“ solo presentando a Roma liste della spesa per nuove competenze, così come vuole continuare a fare la Svp con la complicità del PD. Non è più il tempo di fare come i criceti che vogliono solo accumulare, chiudendo e tutelando solo la loro casa. La nostra Autonomia deve essere moderna, europea e capace di dare risposte ai crescenti bisogni delle persone. È così per la scuola, è così per la cultura ,che deve scommettere di più su giovani e progetti innovativi, ed è così per il lavoro, temi a me cari come insegnante, sindacalista e attrice per hobby – continua Brugger, affermando che i  Verdi e Liberi e Uguali, per i quali si candida al Senato nel collegio di Bressanone/Val d’Isarco/Val Pusteria, vogliono essere un’alternativa a questo sistema ingessato che è sordo alle crescenti disuguaglianze sociali che ci sono anche in Alto Adige, all’aumento della precarietà e delle incertezze.  Anche nella nostra „ricca“  terra, anche in un territorio “florido” economicamente come quello di Bressanone, della Val d’Isarco e soprattutto della Pusteria che conosco bene da consigliera comunale di Brunico, aumenta l‘occupazione, ma anche il precariato. Crescono economia e ricchezza, ma sempre più, come nel resto d‘Italia, si fa fatica ad arrivare a fine mese per un costo della vita ormai altissimo.
Penso poi alla scuola. Per l’Alto Adige la scuola plurilingue è l’unica vera soluzione per formare concretamente giovani plurilingue e dare una spinta vera alla convivenza. Poi penso che la scuola nazionale abbia bisogno di più risorse, di insegnanti qualificati, preparati e con maggiori sicurezze occupazionali.
La cultura, che è strettamente legata a scuola, ha bisogno poi di sostegno maggiore con un’attenzione ai progetti nuovi, di giovani creativi. La cultura è lo specchio di un paese –
sostiene ancora Brugger, ponendo l’accento sul fatto che il voto a LeU non è un voto inutile come Svp e PD vogliono far credere, ma è un voto libero e alternativo per rafforzare chi pensa che ci sia bisogno di onestà, legalità e giustizia sociale.
A Roma dobbiamo andare per dire che le disuguaglianze non sono più sostenibili, che l’ambiente, la scuola, la cultura sono risorse su cui investire. A Roma dobbiamo essere i primi sponsor dell’Europa. Perché l’Europa è la scommessa per il futuro e la nuova grande casa per i nostri figli – conclude la candidata di Verdi e Liberi e Uguali.

In foto: Cornelia Brugger

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *