Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano, sempre più anziana e sola, 9.400 anziani vivono soli.

13 Febbraio 2018

author:

Bolzano, sempre più anziana e sola, 9.400 anziani vivono soli.

Allo studio strategie quali la domotica e incentivi per alloggi in co-housing.
Parlano i numeri. I dati portati ieri mattina sul tavolo della Giunta comunale Carlo Alberto Librera convocato dal Sindaco Renzo Caramaschi confermano che la quota di anziani che vivono in città rappresenta una vera emergenza sociale. Il trend, ben noto anche a livello nazionale risulta accentuato a Bolzano. I rioni più “vecchi”sono Europa Novacella e Gries- San Quirin, di poco distanziati dagli altri tre quartieri cittadini. Le cosiddette “famiglie uni parentali”, cioè formate da una sola persona, toccano il 40 per cento dei nuclei. Nelle case di riposo bel capoluogo ci sono 650 posti letto, e le persone in lista d’attesa sono 350 – 400, “cifra destinata a raddoppiare nei prossimi 10 anni”  avverte Librera.
Di fronte a questo stato di cose “Le vecchie metodologie del ricorso alle case di riposo – avverte Caramaschi – non saranno la risposta adeguata”. Occorre riprendere l’azione “Abitare sicuri” che pare essersi spenta. Questa consiste ne “promuovere un’edilizia abitativa residenziale che abbia ai piani inferiori strutture multi servizi come lavanderia, assistenza medica e infermieristica , condomini, però – precisa Caramaschi– che non saranno realizzati dal pubblico ma dal privato, come nel caso del Grieserhof. Il pubblico potrà invece concedere incentivi urbanistici ai privati che presentano progetti di questo tipo.” L’altra azione da mettere in campo è l’utilizzo della domotica. Grazie a dei sensori installati nelle abitazioni, un operatore dall’esterno può accorgersi se un inquilini anziano cade nella sua casa e inviare immediatamente i soccorsi. Vicesindaco Christoph Baur e l’assessore Sandro Repetto sono stati incaricati di fare una verifica in merito.

Foto, Renzo Caramschi nel corso della conferenza stampa in margine alla giunta

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *