Politica Ultime Notizie

Bolzano. Merano. Il sindaco Rösch non molla sui 30 km, contraria l’Svp che però non vuole sfiduciarlo

14 Febbraio 2018

Bolzano. Merano. Il sindaco Rösch non molla sui 30 km, contraria l’Svp che però non vuole sfiduciarlo

Opposizioni, dalla Civica per Merano alla Lega ma anche l’Svp, chiedono a gran voce il ritorno ai 40 km.

Il divieto di svolta a destra in Piazza Teatro e il tema dei 30 km orari imposti dalla Giunta Rösch su alcune vie ad alto scorrimento per ridurre i decibel di rumore, continuano a tenere banco. L’Svp che già in passato aveva introdotto questo limite su alcune vie, fa ora marcia indietro e chiede di ripristinare 40 km.Analoga richiesta viene anche da La Civica per Merano e dalla Lega Nord Merano che ha promosso una raccolta di firme. L’Obmann della Stella Alpina Andreas Zanier definisce atto di umiltà la retromarcia del suo partito di ritornare allo status precedente.
Gli fa seguito la collega di partito Gabi Strohmer che afferma: “Non vogliamo far cadere la Giunta, ma non possiamo permettere che si facciano dichiarazioni non supportati dai dati. Quando abbiamo votato il limite dei 30 km orari, avevamo dei dubbi e ora siamo convinti che bisogna ripristinare i 40. Penso proprio che in Giunta si possa trovare un accordo prima di andare in Consiglio ma anche se si dovesse votare in Consiglio, un eventuale voto sfavorevole alla Giunta non significherebbe sfiduciarla.”
Anche Alleanza per Merano per voce di Nerio Zaccaria è convinto che si possa arrivare ad una mediazione. “Nessuno vieta ad una Giunta che ha preso una decisione che si possa modificarla se ve ne sono le ragioni.” La Civica per Merano attacca i nuovi limiti a 30 orari e il senso unico su ponte Teatro. “I 30 all’ora – afferma Giorgio Balzarini – sono difficili da mantenere, i motori vanno su di giri con le marce basse e fanno più rumore oltre ad inquinare di più.”
Dopo la presa di posizione de La Civica, è arrivata anche quella della Lega sostenuta da una raccolta di firme.“Questa politica estremista dei Verdi  – si legge nella mozione a firma della consigliera comunale Rita Mattei Capogruppo della Lega – non serve a diminuire l’inquinamento (neanche acustico) ma contribuisce soltanto ad aumentare il traffico cittadino e a “fare cassa”. Vedremo in Consiglio Comunale come voteranno i rappresentanti della SVP, che sui media hanno criticato aspramente questa ordinanza del Sindaco.”

In foto Paul Rösch, sindaco di Merano

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *