Cultura & Società Ultime Notizie

Nasce il nuovo comparto CNA Cinema e Audiovisivo

23 Gennaio 2018

author:

Nasce il nuovo comparto CNA Cinema e Audiovisivo

Corrarati: “Progetto per rappresentare e sostenere lo sviluppo del settore”

Dopo una sperimentazione di oltre quattro anni su diversi territori, la CNA lancia “Cna Cinema e Audiovisivo”, un progetto speciale finalizzato a rappresentare, sostenere e accompagnare lo sviluppo delle imprese che operano nel comparto del cinema e dell’audiovisivo.

Il Tavolo costituente ha nominato portavoce nazionale il produttore romano Gianluca Curti, presidente della Minerva Pictures e del Gruppo editoriale Minerva/RaroVideo.

“La CNA è consapevole del valore industriale di questo comparto – afferma Claudio Corrarati, presidente regionale della CNA-SHV – e delle forti aspettative in termini di sviluppo, innovazione ed internazionalizzazione. Non a caso al vertice nazionale è stata nominata una personalità di spicco del settore. Negli ultimi anni l’Alto Adige ha investito molto nell’attività di Film Fund & Commission, oggi confluita in IDM Südtirol, sviluppando un settore che ha portato alla nascita di aziende e posti di lavoro che necessitano di rappresentanza e tutela. A Bolzano è anche presente la Scuola Zelig, nota a livello internazionale, che sforna professionalità capaci di avviare attività imprenditoriali locali nel campo del cinema e dell’audiovisivo. Faremo da sponda alle società di produzione italiane e straniere che, per le attività che svolgeranno in Alto Adige, avranno necessità di supporto e assistenza di aziende del nostro territorio”.

“Il progetto di CNA – prosegue Corrarati – avrà un approccio fortemente orientato alla filiera, con presidi tematici verticali su produzione, distribuzione nazionale e internazionale, post produzione e industrie tecniche, esercizi cinematografici, ed orizzontali per lo sviluppo di servizi ad hoc per il settore, internazionalizzazione, formazione, festival, eventi e networking, innovazione e progetti strategici. In questo percorso l’elemento della contaminazione con altri settori, in particolare quelli che esprimono al meglio i valori del Made in Italy come turismo, enogastronomia, moda e comunicazione, sarà particolarmente valorizzato”.

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *