Politica Ultime Notizie

In via Palade a Merano nascerà un bike park

24 Dicembre 2017

author:

In via Palade a Merano nascerà un bike park

Il 22 dicembre in municipio è stato sottoscritto il contratto con il quale il Comune di Merano ha affidato all’associazione sportiva dilettantistica Aesse Merano l’area demaniale di via Palade situata di fronte alla pista ghiacciata esterna del palaghiaccio. Presenti alla firma l’assessora Gabriela Strohmer, l’assessore Nerio Zaccaria, il presidente del sodalizio Todaro Antonio e il responsabile del progetto Antonino Nocitra. Sul terreno sorgerà un bike park.

“Sull’area in questione – ha spiegato Nocitra – verrà realizzato un campo scuola e allenamento per le bici, verranno organizzati corsi per bambini e bambine in età prescolare e scolare, eventi sportivi, corsi per l’utilizzo delle e-bike per persone di tutte le età, eventi per promuovere il ciclismo e la mobilità sostenibile, corsi di conduzione della bicicletta in ambito urbano nonché di sicurezza stradale. Le attività dovrebbero partire in primavera”.

“In questo ambizioso progetto – perseguito fin dal 2015, l’Aesse Merano Bike Team è stata recentemente affiancata dalla sezione Radsport dello Sportclub”, ha fatto osservare il presidente Todaro. “Sono certo che la cooperazione con l’SCM darà ottimi risultati perché perseguiamo i medesimi obiettivi”.

“Questo centro sportivo e di aggregazione, unico di questo genere a Merano, diverrà il fulcro di numerose attività in campo ciclistico, Mtb e mobilità in bicicletta. Qui chiunque potrà apprendere le tecniche necessarie per avvicinarsi a qualsiasi disciplina ciclistica, fino ad arrivare all’attività agonistica vera e propria”, ha dichiarato l’assessora allo sport Gabriela Strohmer.

ll progetto dell’Aesse comprende infatti anche l’istituzione della Scuola di Ciclismo certificata dalla Federazione ciclistica italiana e inserita nei centri nazionali di formazione sotto l’egida del CONI e potrà fungere anche da centro di allenamento per gli/le atleti/e che parteciperanno alle Olimpiadi di Tokio del 2020. Con il riconoscimento di ‘Scuola di Ciclismo’ potranno anche essere realizzati corsi e progetti con istituti scolastici, enti, aziende con la possibilità di rilasciare i brevetti previsti.

Soddisfatto del progetto anche l’assessore Nerio Zaccaria. “Mi fa molto piacere che le società meranesi impegnate in questa disciplina sportiva possano avere una base per far crescere in sicurezza giovani atleti/e. Siamo riusciti a recuperare un terreno in zona semicentrale e ubicato vicino ad altre strutture sportive. I volontari delle due associazioni hanno già iniziato la preparazione delle superfici riqualificando l’area che era abbandonata da anni e invasa da rifiuti di ogni genere. L’amministrazione comunale per altro è anche intervenuta a ripulire l’immobile adiacente all’area, vero ricettacolo di immondizia accumulata da abusivi nel corso degli anni. Si è inoltre provveduto a murare le entrate per evitare nuove frequentazioni”, ha fatto presente Zaccaria.

L’affidamento del terreno è previsto per un periodo di tre anni. “Siamo fiduciosi – ha concluso Nocitra – che l’attività svolta da Aesse e Sportclub diverrà talmente importante per la popolazione da convincere l’amministrazione comunale a rinnovare il contratto per un periodo più lungo”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *